Ritiro Murray, Federer svela: “ha deciso il suo corpo per lui ma Andy deve essere orgoglioso, ha vinto tanto”

AFP/LaPresse

Roger Federer commenta il ritiro di Andy Murray: il campione svizzero sprona lo scozzese ad essere orgoglioso dei risultati ottenuti in carriera

Nei giorni scorsi, con grande sorpresa di tutto il mondo del tennis, Andy Murray ha annunciato il suo ritiro. Il campione scozzese ha spiegato di non riuscire ad esprimersi al meglio, a causa dei continui problemi fisici legati all’infortunio all’anca patito che lo tiene fermo, praticamente, da Wimbledon 2017. Fra i tanti messaggi di solidarietà che sono arrivati a Murray, spicca quello di Roger Federer che ai microfoni di ‘The Age’ ha spiegato: “mi ha colpito duramente questo annuncio. Ovviamente, sapevo che Andy stava lottando contro questo problema all’anca da tempo. Tu vuoi che un giocatore sia felice di ritirarsi arrivati ad un certo punto, ma questa non è la sua decisione: è la decisione del suo corpo. Andy ha vinto Wimbledon, le Olimpiadi ed è stato numero uno del mondo. Proprio per questo, non penso che dovremmo dire che è stato sfortunato. Penso invece che abbia lavorato duramente: quando è diventato numero uno è riuscito a vincere molti eventi importanti, ottenendo successo meritatamente. Dovrebbe essere molto orgoglioso della sua carriera, anche se in conferenza è apparso estremamente triste”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery