Pallavolo, la Revivre Axopower Milano soffre ma torna da Latina con tre punti

Revivre Axopower Milano vittoriosa in quel di Latina, la squadra di coach Giani torna dalla trasferta laziale con tre punti

Tanto sudata quanto preziosa la vittoria che la Revivre Axopower Milano riporta a casa dopo la trasferta di Latina contro i padroni di casa della Top Volley. Nel palazzetto dello sport di Cisterna di Latina la formazione di coach Giani riesce ad ottenere il bottino pieno dei tre punti al termine di un confronto assolutamente combattuto fino all’ultimo pallone. La Powervolley chiude in quattro set (25-22, 25-27, 23-25, 28-30), trovando di fronte un avversario mai domo e capace di dare del filo da torcere a Piano e compagni.

Nel giorno dell’Epifania la compagine ambrosiana centra l’obiettivo della vigilia ma si scopre più in difficoltà del previsto contro la formazione di Lorenzo Tubertini alla ricerca dei primi punti del girone di ritorno. Latina ha infatti messo in campo tutta la sua qualità e la sua determinazione, trascinati da un Swan Ngapeth in stato di grazia, cui però non sono bastati i 25 punti finali per ottenere il successo. Sulla sua strada il francese ha infatti trovato il suo connazionale, MVP del match, Trevor Clevenot che è letteralmente salito in cattedra, trascinando la sua squadra alla gioia finale. 23 punti totali con 2 ace e 4 muti, ma soprattutto grinta condivisa insieme al suo compagno di reparto Stephen Maar. È il canadese a piazzare i due punti finali nel quarto set (mani out e muro vincente) e a “lottare” proprio con Clevenot per il titolo di best scorer della sua squadra (23 pe Clevenot contro i 22 del martello canadese).  Saranno quattro i giocatori in doppia cifra per la Revivre Axopower: ai due schiacciatori, infatti, si aggiungono Nimir (14) ed il capitano Matteo Piano (12).

Milano vince con grinta e determinazione, soffrendo molto e subendo spesso in alcuni tratti di gara il gioco avversario, riuscendo tuttavia a piazzare ben 14 muri totali e 4 ace e si prepara a vivere una settimana piena di lavoro che porterà al match dei record di domenica 13 gennaio al Mediolanum Forum contro Modena. Ma contro la formazione gialloblu ci vorrà molto di più: ne è convinto il tecnico Andrea Giani, per niente contento della prestazione dei suoi. «Abbiamo preso tre punti e questo era certamente importante, ma non ci possiamo accontentare di aver vinto una partita così. Abbiamo giocato una gara nel complesso mediocre che si è risolta per alcune dinamiche che abbiamo trovato nei finali di set. Non sono soddisfatto perché se vogliamo crescere non è questo il modo».

Primo set:

Maar mette la terza e porta Milano su 3-1. Sbertoli si supera in palleggio per il primo tempo vincente di Piano (4-2). Latina impatta sul 5-5 con la difesa out in piede di Clevenot sul muro piazzato dei padroni di casa su Nimir, trovando il sorpasso con l’ace di Ngapeth per il 7-6. Contrattacco Revivre Axopower con il capitano Piano (9-10), con l’ace di Maar che permette a Milano di andare sul +2 con Tubertini pronto a chiamare time out (11-13). Kozamernik si supera a muro su Ngapeth e porta il vantaggio a +3 (13-16), ma l’infrazione al palleggio di Pesaresi riporta Latina sotto., fino al 17-17 con l’ace di Gitto. L’errore di Nimir e la diagonale di Palacios portano Latina avanti (22-19) con Giani a spendere in poco tempo due time out.

Secondo set:

Equilibrio in partenza tra le due squadre con il cambio palla a farla da padrona. Stern prima e l’errore di Clevenot poi portano Latina sull’8-6. Immediato pareggio Milano con l’errore in parallela di Stern, ma è ancora Latina a spingere con la diagonale di Palacios (11-9). Doppio punto in primo tempo per Piano e punto in mani out per Maar che piazza il break da 3 punti (12-13). Milano è assente e Latina piazza un nuovo break per il 17-16 con Ngapeth scatenato. Milano costruisce un grande punto sull’asse Sbertoli-Maar (19-20). Break Milano con il punto di Nimir e l’errore di Stern (21-23), con Nimir a guadagnarsi il primo set point (23-24). Kozamernik al terzo set point chiude il parziale 25-27.

Terzo set:

Milano alza il muro nei primi scambi (tre muti punto su 4 punti) per il 3-4. Ancora un muro per Milano su Palacios per il 6-8, che replica ancora nel fondamentale per l’8-11. Nimir piazza una micidiale diagonale che vale l’8-12 con Tubertini a rifugiarsi nel time out. Kozamernik altro muro su Ngapeth per il punto numero 13 della Revivre Axopower con Maar a superarsi in pipe (8-14). Tubertini rivoluziona la squadra e Latina prova a rifarsi sotto con Barone in primo tempo (13-16). Latina non molla e l’errore di Nimir porta la Top Volley a -2 (17-19). Clevenot doppio punto (attacco vincente e muro) per il 18-22. Maar si esalta a muro su Gavenda (20-24), ma Milano spreca a Latina arriva sul 23-24. Maar chiude in diagonale 23-25.

Quarto set:

Il doppio ace di Clevenot prova a spaccare subito il parziale (2-5), con Nimir a tenere a bada Latina in diagonale (6-8). La Top Volley impatta sul 9-9 con il muro di Stern su Clevenot, poi Ngapeth in pipe capovolge la situazione per il 12-11. Pronta risposta di Milano con l’ace di Kozamernik (12-13), con Piano a murare Ngapeth da seconda linea per il 14-16. Ancora Clevenot ad esaltarsi a muro per il 17-20. Diagonale vincente per Maar (19-22), ma Latina si porta sul 23-23 con Stern. Maar piazza il 23-24, ma Ngapeth ancora lui a cambiare l’equilibrio del match (25-24). Ngapeth ammette il tocco (con cartellino verde) su Maar e 27-28 per Milano. Lo stesso Maar chiude il match a muro per il 28-30.

IL TABELLINO

Top Volley Latina – Revivre Axopower Milano: 1-3

Parziali: 25-22, 25-27, 23-25, 28-30

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery