MotoGp – Dall’addio di Lorenzo alla sfida con Valentino Rossi, Dovizioso sincero: “ecco cosa mi mancherà di Jorge”

andrea dovizioso AFP/LaPresse

Andrea Dovizioso alla presentazione della nuova Desmosedici si auspica una stagione migliore rispetto a quella passata: le parole del pilota italiano

Dopo tanta attesa, oggi sono state svelate le nuove Desmosedici. Alla presentazione del Team Mission Winnow Ducati 2019 hanno presenziato i due piloti ufficiali: Danilo Petrucci ed Andrea Dovizioso. Il pilota di Forlimpopoli, diventato un vero e proprio baluardo della scuderia di Borgo Panigale, si è intrattenuto dopo la cerimonia di presentazione per dire ancora una volta la sua sulla nuova carena della moto che lo accompagnerà nella stagione 2019 e per svelare altre piccole curiosità sul suo allenamento pre-campionato.

Ai microfoni di Sky Sport 24, Dovizioso ha riferito: “alla fine quello che conta è la velocità, ma la moto è bella, c’è molto più rosso, è lucida e basta. Sinceramente ci troviamo in una situazione migliore quest’anno, alla fine siamo meglio dell’anno scorso. Siamo cresciuti durante la stagione, siamo più forti per l’esperienza e per la crescita mia e della squadra. Abbiamo creato questa velocità da Brno e ci ha fatto fare un percorso per cui abbiamo capito alcune cose, ci manca il centro curva in cui non siamo veloci come gli avversari, ma abbiamo altri lati positivi. Ho una migliore condizione psicofisica da due anni, si può progredire anche a 32 anni, si può migliorare, si può scoprirlo tardi e non c’è mai un limite. Ci ho pensato per tanti anni e pensare al limite è limitante. È il migliore Dovizioso di sempre, ma non significa che sarà il migliore in assoluto“.

Dovizioso, a sorpresa, ha poi rivelato cosa di Jorge Lorenzo gli mancherà dopo il suo addio alla Ducati. “Mi mancherà vedere certe dati, il Lorenzo speciale mi mancherà. – ha raccontato il motociclista italiano – Un campione fa cose speciali quando va forte e quei lati lì non ce li avremo più. Non guardo le statistiche, il nostro obiettivo è giocarci il campionato, siamo sempre più vicini. Io sto lavorando duro a casa e la Ducati ancora di più. Quello che succederà in Honda sarà fondamentale, se veramente Jorge sarà competitivo potrà dare problemi a Marc e se lo mette in crisi però vuol dire che andrà forte e si creeranno altri problemi. I test non ci hanno fatto capire come sarà quest’anno, ma non sono focalizzato su questo. Ce lo diranno le gare come sarà la situazione, dobbiamo pensare a noi per migliorare quello che ci manca. Negli ultimi due anni Marc aveva qualcosina in più ed è stato in vantaggio. Quando noi non eravamo apposto lui era a podio e gli altri si mettevano di mezzo, ma se noi siamo competitivi questo non succede”. 

“Sinceramente mi aspetto questa stagione diversa dalle ultime due. – ha pronosticato Dovizioso sul campionato di MotoGp 2019 – La Suzuki con Rins in lotta per il campionato e le Yamaha non puoi non considerarle. Quindi siamo in tanti in tutte le gare, può succedere di tutto, puoi fare primo o sesto facilmente, se sarà così sarà un campionato favoloso”.

Ph. sito Ducati

Sulle ultime sfide di motocross accanto a Petrucci, poi Dovizioso ha svelato: “mi piacerebbe una sfida di cross con Valentino Rossi, mi piacerebbe tanto. È bello fare cross perchè non hai pressione non devi avere una situazione perfetta, sei in mezzo allo sporco, è molto bello. È già successo anche insieme ai piloti dell’Academy. Danilo è veloce con la moto da cross, lo sto aiutando perchè io studio con il motocross e sono appassionato. C’è tanta tecnica e fa la differenza per me. Ho notato che in America i piloti hanno adottato questa mentalità. Anche i piloti che si giocano i campionati riescono ad allenarsi insieme, ciò ha pro e contro. Di positivo c’è che tu ti alleni con piloti di alto livello, che scopri e devi per forza migliorarti, così lo sport è più bello. Di negativo c’è che gli altri vedono quello che fai te. Io non cerco di nascondere nulla, se facciamo lo stesso allenamento e tu mi batti sei più bravo. Così è solo è più bello, divertente ed utile per migliorarmi”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery