Calci e pugni, Davide Lippi aggredito sotto casa: l’agente minacciato di morte da tre individui

Lippi LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il figlio del ct campione del mondo nel 2006 è stato aggredito da tre uomini con il volto coperto

Brutta serata per Davide Lippi, aggredito sotto la sua abitazione a Milano da tre individui con il volto coperto. Intorno alle 19.40, l’agente sportivo è stato avvicinato da tre uomini che, secondo quanto riferiscono i carabinieri, hanno iniziato a malmenarlo colpendolo con calci e pugni e minacciandolo di morte.

Il figlio del ct campione del mondo nel 2006 è riuscito poi a divincolarsi e scappare, trovando riparo nei box condominiali della palazzina in cui abita. Perso il contatto con la propria vittima, gli aggressori si sono dileguati a bordo di due scooter, facendo perdere immediatamente le proprie tracce. I carabinieri indagano sulla vicenda, non escludendo la pista relativa ad un’aggressione intimidatoria legata al lavoro di Lippi.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery