F1 – Perez svela i motivi del suo ‘no’ alla McLaren: “ecco cosa mi ha spinto a rimanere alla Racing Point”

Photo4 / LaPresse

Sergio Perez ed i motivi del suo rifiuto all’offerta della McLaren, il pilota messicano spiega la sua voglia di rimanere alla Racing Point

Sergio Perez dal 2014 è al volante della Force India. Nonostante le difficoltà affrontate dal team, salvato dagli investimenti di un consorzio guidato da Lawrence Stroll, il pilota messicano ha deciso di rimanere nella scuderia che ha preso ora il nome di Racing Point, rifiutando al contrario l’offerta della McLaren. Sergio Perez ha svelato a motorsport.com i motivi del suo ‘no’ alla scuderia di Woking.

“La McLaren è un grande team, ma quello che mi ha convinto a restare sono le prospettive future. – ha detto il pilota – Sono legato a questa squadra da molti anni, mi sento a mio agio e vedo un futuro luminoso. Sono coinvolto al 100% con il team, con i processi di amministrazione, con la nuova proprietà e altre cose simili e sono davvero felice di poter guidare per loro anche nel 2019”.

“Sono stato sorpreso da quanto abbiamo fatto, ma anche dalle nostre performance. Il gruppo di centro classifica era molto vicino, ma essere dove siamo adesso è davvero impressionante e credo che tutti dovrebbero preoccuparsi delle nostre performance nel 2019.  Adesso dobbiamo fare uno step ulteriore per passare ad un altro livello. Dobbiamo svelare tutto il nostro potenziale, dobbiamo essere pronti per il passo successivo”: ha concluso Sergio Perez.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery