Combinata nordica, l’austriaco Seidl prenota la vittoria in Val di Fiemme: attardato Alessandro Pittin

salto con gli sci olimpiadi invernali 2018 Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

Seidl ipoteca il trionfo in Val di Fiemme: salto super, partirà con 39 secondi di vantaggio su Riiber. Il migliore degli azzurri è Costa: 22°. Pittin deve recuperare 2’28”

Mario Seidl mette un’ipoteca pesante sul suo secondo successo in carriera nella Coppa del mondo di combinata nordica. L’austriaco, che si era sbloccato in questa stagione a Ruka, regala una prova sensazionale sul trampolino di Predazzo e partirà nei 10 km di fondo a Lago di Tesero (diretta tv ore 13 su Eurosport 1) con un vantaggio di ben 39 secondi sul leader della classifica generale Jarl Magnus Riiber dopo un salto di 131,5 metri che gli ha fruttato 143,4 punti. Un’enormità.

La lotta per il podio in Val di Fiemme è probabilmente aperta ai primi undici, con il giapponese Yamamoto che ha 31 secondi di ritardo da Riiber, che non è il numero uno sugli sci e potrebbe decidere di fare una gara di gruppo insieme ai rivali appena dietro di lui, il sorprendente russo Ernest Yahin, poi i migliori del circuito, Akito Watabe, Johannes Ryzdek e Joergen Graabak che sono davanti a Jan Schmid, Yoshito Watabe, Jens Luraas Oftebro e Manuel Faisst. Squalificato uno dei favoriti, Franz-Josef Rehrl.

Il migliore degli azzurri nel segmento di salto è stato Samuel Costa, al rientro dopo aver saltato la tappa di Otepää. L’atleta delle Fiamme Oro è 22° e partirà con un ritardo di 2’02” da Seidl, poco più distante Alessandro Pittin, 25° a 2’28” e a 1’19” dalla top ten, probabilmente troppo lontana anche per un ottimo fondista come il friulano, secondo nella graduatoria del Best Skier Trophy con la possibilità di scavalcare Magnus Krog, oggi assente. Più lontani gli altri italiani: Aaron Kostner (36° a 3’02”) precede Raffaele Buzzi (44° a 3’52”) e Manuel Maierhofer (45° a 3’56”).

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27300 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery