Allegri duro sul problema razzismo: “dette le solite cose per riempirsi la bocca”

Allegri Foto LaPresse - Tano Pecoraro

Juventus, Massimiliano Allegri ha parlato del problema del razzismo negli stadi abbastanza duramente: nessuna decisione importante è stata presa

Sul razzismo hanno detto le solite cose per riempirsi la bocca e invece dovrebbero stare zitti e prendere decisioni“. Lo dice il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, soffermandosi sul dibattito in corso sul fenomeno del razzismo nel calcio italiano. “Non bisogna spaccare l’atomo in quattro, ci sono strumenti negli stadi capaci di andare a prendere chi si comporta male. Se non sbaglio, quello che tirò una banana a Sterling non può più entrare negli stadi a vita. C’è un problema in Italia, tutti hanno paura di prendere decisioni importanti e impopolari: chi sbaglia non entra più e hai risolto il problema“, dice Allegri alla vigilia dell’esordio in coppa Italia dei bianconeri contro il Bologna. “Mettiamo che c’è un rigore e cominciano i ‘buu’ razzisti, cosa facciamo? In questi casi, e in Italia siamo campioni del mondo, invece di stare zitti e prendere decisioni tutti si riempiono la bocca. E’ molto semplice, poi facciano quello che gli pare“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery