Samsung Volley Cup – Lardini Filottrano bella di notte: Curneo ko 3-1 nell’anticipo

Samsung Volley Cup: Lardini Filottrano bella di notte, batte Cuneo per 3-1 nell’anticipo di Raisport. Domenica quattro match su LVFTV. Lunedì il “monday night” tra Monza-Casalmaggiore

La Lardini si fa bella di sera, davanti alle telecamere di Rai Sport. La formazione filottranese supera 3-1 la Bosca San Bernardo Cuneo con una prova di qualità e carattere, regalando i primi tre punti casalinghi del campionato in un Pala Baldinelli colorato di  fucsia e che ha trascinato le proprie beniamine verso una meritata vittoria. Con il successo odierno la Lardini sale a 6 punti in classifica e mette nel mirino proprio le piemontesi che le precedono di due punti. Sugli scudi Giulia Pisani, autrice di una prova condita dalla solita grinta e da 13 punti personali, che valgono la palma di Mvp del match. In casa Bosca non bastano i 24 punti di Van Hecke. Domenica si disputano altri quattro incontri della nona giornata della Samsung Volley Cup, il turno si chiuderà lunedì con il “monday night” tra Saugella Team Monza e Pomì Casalmaggiore.

Il match inizia con il doveroso e sentito minuto di silenzio in memoria delle vittime di Corinaldo, una tragedia che ha colpito il popolo marchigiano. Il presidente Giovanni Morresi, attraverso un messaggio ad inizio partita ha espresso il sentito cordoglio di tutto il mondo del volley.

Coach Filippo Schiavo scheira Tominaga in palleggio, Whitney opposto, Garzaro e Pisani centrali, Vasilantonaki e capitan Di Iulio in banda, Cardullo libero, Pistola conferma il sestetto, con la diagonale titolare Bosio-Van Hecke, Mancini e Zambelli al centro, Cruz e Salas schiacciatrici, Ruzzini libero.

La Lardini recupera Pisani, che si fa immediatamente sentire a muro. Vasilantonaki ha il braccio caldo e sono tutti suoi i punti che accompagnano la Lardini sull’8-7, vantaggio incrementato dal muro di Whitney e dal servizio velenoso di Tominaga (10-7). Anche Cuneo sfrutta bene i turni da zona uno, gli ace di Van Hecke e Salas ribaltano il punteggio (11-12). Cruz
risponde a Di Iulio (13-14), la Lardini riprende quota sugli errori di Van Hecke e Salas (18-15). Dalle parti di Di Iulio e Cardullo non casca nulla e con Whitney e Vasilantonaki (7 punti nel set con il 63%) Filottrano prende il largo (21-16), Pisani mette giù il pallone del 23-18 e il videocheck (che conferma l’attacco out di Cruz) consegna sei palle set alla Lardini. Garzaro capitalizza la terza (25-20) per l’1-0 filottranese.

La Bosca San Bernardo scatta meglio dai blocchi del secondo set (2-4), allungando sull’insidioso turno al servizio di Cruz che
produce due ace e lancia le piemontesi sul 3-8. L’ennesimo recupero difensivo di Cardullo e il pallonetto di Di Iulio interrompono il break, ma è ancora il servizio (Van Hecke) a creare problemi alla Lardini (5-11). Cuneo viaggia con un margine di sicurezza (11-20), anche perché Salas e Van Hecke tengono alta la percentuale offensiva (59%). Van Hecke mette il sigillo all’1-1 (15-25),

La Lardini riparte nel terzo parziale dal muro di Pisani e da Vasilantonaki, pur continuando a inseguire (3-5). Di Iulio suona la carica, prima in attacco poi con il servizio consente a Filottrano di tornare a mettere la testa avanti (7-6). Tominaga inventa, Cruz chiude uno scambio lunghissimo (9-10), Pisani alza ancora il muro (11-10). La partita si accende, per due volte il videocheck
dà ragione a Cuneo (12-13), Vasilantonaki torna a colpire (15-15), Pisani stampa il muro e poi il primo tempo della nuova parità a 18. Van Hecke non sbaglia un colpo (7 punti nel set), ma la strada al centro con Garzaro per la Lardini si rivela vincente: Vasilantonaki risponde a Salas per il 22-22, il finale si gioca sui particolari e sono due difese di Di Iulio a far pendere l’ago
della bilancia a favore della Lardini: Cruz non inquadra il campo (24-22), Pisani (6 punti nel set) lo centra in pieno (25-22).

Il PalaBaldinelli si infiamma, la Lardini vola con Vasilantonaki e Di Iulio (3-0) e Tominaga diventa ancor più protagonista, piazzando il muro del 6-3 e poi i due ace che creano luce tra le due squadre (13-6). Cuneo cambia regìa (dentro Kaczmar), ma la Lardini è un fiume in piena e Pisani (7 muri personali, mvp Sì Con Te del match) erige un’autentica diga (15-6). Di Iulio e Whitney conservano il vantaggio (18-9), la statunitense lo allarga ancora con l’ace baciato dal net del 20-10, la Bosca San Bernardo prova a non mollare (20-14, 22-16), ma Vasilantonaki (dopo il review del videocheck) consegna alla Lardini tre punti che valgono davvero tanto.

Andrea Pistola – Allenatore Bosca S.Bernardo Cuneo: “Siamo mancati nel primo set, abbiamo di fatto gestito bene solo il secondo e nel terzo parziale loro sono stati più bravi soprattutto in ricezione. E’ stata determinante, e negativa per noi, la gestione punto a punto proprio nel finale di terza frazione. Nel quarto abbiamo mollato troppo perchè non abbiamo avuto la giusta reazione mentale“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery