A tutto Mancini: lo scontro Juve-Inter, il Pallone d’Oro a Modric e l’esplosione di Zaniolo

mancini Photo by Francisco LEONG / AFP

Roberto Mancini ha parlato di alcuni degli argomenti più caldi del momento, dal Pallone d’oro all’esplosione di Zaniolo con la Roma

Zaniolo sta facendo ottime prestazioni, nonostante sia giovanissimo. Ha fisicità e qualità tecniche, può diventare un grandissimo centrocampista“. Lo dice il ct azzurro Roberto Mancini parlando ai microfoni di Sky del giovane giocatore della Roma che ha fatto debuttare in Nazionale ancora prima del suo esordio in serie A. Ora Zaniolo si sta mettendo in luce anche con la maglia giallorossa: “Lo avevo visto giocare all’Europeo (Under 19, ndr) e mi ha colpito, anche perché è un giocatore mancino e non se ne vedono molti. Mi è piaciuto molto, l’ho chiamato per conoscerlo meglio e ora sta facendo bene anche con la Roma“, sottolinea Mancini, che si sofferma anche sul prossimo big match di campionato tra Juve e Inter e sulla sfida tra i bomber Ronaldo e Icardi. “Sarà sicuramente una bella partita tra due grandi squadre con grandi giocatori, nella fantasia di tutti i tifosi quelli che possono risolvere sono loro e probabilmente sarà così“, dice riferendosi ai due top player. “Se sarò allo stadio? Vediamo. Chi la vince? E’ una partita aperta a qualsiasi risultato. La Juve va benissimo da sempre e l’Inter è in crescita. Se la Juve vince diventa più difficile per l’Inter perché si allontanerebbe, ma il campionato è ancora lungo e ci sono ancora troppe partite e punti in palio“. Il tecnico di Jesi si sofferma anche sulla decisione di assegnare il Pallone d’Oro a Modric preferendolo a Cristiano Ronaldo: “Ronaldo ha vinto la Champions (con il Real Madrid, ndr), poi non ha fatto un grande Mondiale, Modric ha fatto un grandissimo Mondiale e ha vinto anche la Champions: ci poteva stare. Dopo tanti anni tra CR7 e Messi mi sembra anche logico e giusto“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery