Racconto shock di Rio Ferdinand, paura e terrore su un volo della Nazionale inglese: “pensavo che saremmo morti”

LaPresse/PA

L’ex difensore dell’Inghilterra ha raccontato di aver temuto per la propria vita durante il volo di rientro della Nazionale dopo i Mondiali del 2006

Le tragedie aeree purtroppo hanno fatto piangere nel corso degli anni anche il calcio, costretto a perdere squadre mitiche come per esempio il Grande Torino. Intere società distrutte da un destino crudele, apparso invece alquanto benevolo con la Nazionale dell’Inghilterra.

LaPresse/PA

Nel 2006 infatti anche i giocatori inglese hanno temuto di morire, come raccontato da Rio Ferdinand ai microfoni del Sun: “tornavamo dalla Germania dopo il Mondiale, ma beccammo un temporale pauroso. Pensavamo tutti che saremmo morti. Piangevamo disperati. Io ero seduto vicino a Rooney e a Gerrard con le loro mogli e tutti quanti urlavano. Erano turbolenze mai viste. Una cosa assurda, i bagagli volavano e le persone venivano sballottate, nessuno capiva cosa stesse succedendo. Ho pensato che fosse la fine. Specialmente perchè ho guardato in faccia le hostess. Puoi sempre cercare di capire quanto sia grave la situazione dalle loro espressioni, quindi ho dato loro uno sguardo e le ho viste sedute al loro posto, impietrite. E stavano evidentemente pensando ‘cazzo, siamo fregati’. Di solito sono molto calmo in situazioni del genere, ma dopo aver visto le hostess sono andato nel panico“. Fortunatamente tutto si è risolto per il verso giusto, anche se nessuno dei giocatori ha mai dimenticato quel volo…

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27359 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery