Pallavolo – Serie A1 Femminile: il ruggito della Millenium Brescia, le Leonesse stendono l’Imoco 3-2

Banca Valsabbina Millenium Savallese Brescia Credits: Rmc Sport

Le Leonesse si fanno un meraviglioso regalo di Natale battendo in rimonta 17-19 al 5° la scudettata Imoco davanti ai suoi 5000 spettatori

La Banca Valsabbina Millenium centra un’impresa storica, quasi insperata alla vigilia. Nella dodicesima giornata della Samsung Volleu Cup la formazione bresciana supera in trasferta, di fronte gli oltre 5000 mila spettatori del PalaVerde di Villorba, l’Imoco Conegliano campione in carica, per 3-2. Due punti preziosi che permettono di rispondere alle dirette concorrenti per la salvezza.

La formazione di Mazzola, che deve rinunciare a Rivero per un mal di schiena lombare, e di Veglia per un problema alla spalla, lancia nella mischia Pietersen e Miniuk, tiene invece un’incerottata Parlangeli. Le Leonesse si battano rispettando il loro appellativo e fanno lo sgambetto alla fortissima Conegliano che schiera Tirozzi per Sylla (assente per un problema personale), ma che completa il sestetto con le titolarissime, fra cui Fabris che ne mette a referto 31. Sul fronte bresciano 21 punti per l’ex Nicoletti, 20 per Washington, Miniuk chiude con buone percentuali.

Nello starting six l’Imoco di coach Saltarelli parte dunque con Wolosz e Fabris in diagonale, Hill e Tirozzi in posto 4, De Kruijf e Danesi centrali, libero De Gennaro. La Banca Valsabbina risponde con Di Iulio opposta a Nicoletti, Villani e Pietersen schiacciatrici di posto 4, Washington e Miniuk in posto 3, Parlangeli a difesa della seconda linea.

Lanciatissima partenza delle Leonesse che volano 0-5 con Washington e Pietersen in evidenza. Nonostante il time out chiesto da Saltarelli, Brescia con Villani resta in vantaggio (4-8). La Banca Valsabbina resta in gara ma l’Imoco recupera e con un una botta di Fabris arriva il sorpasso (15-14). Coach Mazzola chiede time out ma Danesi e De Kruijf confezionano il 18-16. Millenium si gioca le sue carte, ma preso in mano il parziale la squadra Campione d’Italia spinge nel finale: 23-18. Dentro Bartesaghi per alzare il muro, ma è il preludio al 25-20 conclusivo, griffato da Folie rientrata in campo dopo otto mesi.

Anche il secondo set vede la Banca Valsabbina pimpante nelle prime fasi (7-10) con Villani e Pietersen brave a superare il muro veneto: l’Imoco accorcia con Tirozzi (10-11) e si riavvicina. Rispondono Villani e Miniuk che tengono avanti Brescia (12-14), qualche imprecisione e la forza delle gialloblù regala il sorpasso (15-14). La Valsabbina non molla e risponde colpo su colpo con Villani e una super Washington. Pietersen realizza il 18-21 e Brescia si porta sul 22-24. Conegliano non ci sta: Fabris piazza l’ace del 23-24 ed il muro veneto completa la rimonta. In un finale tagliente un errore dell’Imoco ed un ace di Miniuk pareggiano i conti, 24-26.

Nel terzo set Brescia costringe l’Imoco ad inseguire (5-7). Un muro di Conegliano pareggia a quota 11. Hill piazza il 14-13 e Mazzola chiama il tempo ma l’americana di posto 4 trascina Conegliano sul 17-14. Ancora una volta la Valsabbina ce la mette tutta (dentro anche Biava) ma la fisicità delle avversarie è nettamente superiore: Folie in block chiude 25-18.

Nel quarto set l’ex di turno si mette in mostra: Nicoletti trascina la Millenium (3-8), costringendo l’Imoco a rincorrere. Brescia a metà set resta avanti (10-14) con una Di Iulio ispirata in regia, mentre l’Imoco non riesce ad imbastire la rimonta e va sotto fino al -5 (15-20). Pietresen trasforma la parallela che regala il 17-22, Villani raccoglie in difesa, poi il muro ospite ha la meglio e Brescia scappa ancora via (17-22). L’Imoco ritorna prepotentemente sotto con Hill e (21-23), Brescia super sé stessa e chiude 22-25 e prolunga la partita al quinto set.

Emozionante tiebreak con Conegliano di buon piglio: Fabris pungola la difesa lombarda per l’8-6, nonostante Brescia combatta su ogni pallone, l’Imoco allunga sino al 13-11. Qui succede l’inaspettato, con Washington che accorcia e Miniuk che impatta (13-13), quindi Villani con un monster-block su Fabris guadagna il 13-14. Fabris annulla il match ball, e capovolge il punteggio: 15-14. L’aria è tesissima al PalaVerde, ma Brescia annulla il primo match ball avversario con Manig al servizio, ed un errore di Tirozzi regala il 16-17 a Brescia. Conegliano annulla ma Pietersen prima mura e poi griffa la storica impresa della Banca Valsabbina con l’attacco in diagonale del 17-19.

Due punti importanti per la classifica che tengono vive le speranze della Millenium, ottava in classifica, di conquistare il pass per la Coppa Italia, e infondono fiducia nella prossima gara della regular season, tredicesima ed ultima del girone d’andata. Sabato 29 dicembre, ore 20.30, al PalaGeorge di Montichiari la Banca Valsabbina Millenium Brescia ospiterà la Savino del Bene Scandicci, seconda in classifica, per chiudere un 2018 incredibile.

Imoco Conegliano-Banca Valsabbina 2-3 (25-20, 24-26, 25-18, 22-25, 17-19).

Imoco Volley Conegliano: Bechis 1, De Kruijf 9, Folie 4, Fersino (L), De Gennaro (L), Danesi 16, Samadan ne, Fabris 32, Wolosz 4, Hill 18, Tirozzi 8, Moretto ne. Allenatore: Saltarelli. Assistente: Simone.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Norgini (L)ne , Manig, Di Iulio 2, Pietersen 12, Villani 15, Parlangeli (L), Washington 20, Bartesaghi, Nicoletti 21, Veglia ne, Miniuk 12. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28126 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery