Pallavolo – Serie A1 Femminile, la Millenium Brescia si prepara al match contro la temibile Imoco

millenium volley Foto Pierangelo Gatto per Rm Sport

Dopo il successo al tie-break su Chieri, in cui Mazzola si conferma spauracchio delle piemontesi, Brescia ha già ripreso gli allenamenti in vista del match di domani contro l’Imoco

Mazzola fa undici su undici con Chieri. Il coach lodigiano si conferma un’autentica bestia nera per il Fenera Chieri, infatti, con lui sulla panchina avversaria le chieresi non hanno mai vinto in campionato. L’impresa del Fenera di battere Mazzola è riuscita solo una volta in Coppa Italia, e comunque al termine di un incontro sul filo del rasoio, conclusosi con i vantaggi del tiebreak.

Con la sconfitta nell’anticipo di sabato le piemontesi restano penultime a quota 2 punti in classifica, con alle spalle solo il Club Italia. Ricordiamo che retrocede solo un team, oltre allo stesso Club Italia (fermo a 1 punto dopo la sconfitta con Casalmaggiore), che per istruzioni federali il prossimo anno sarà in ogni caso in A2. Nel mentre Il Bisonte Firenze ha strappato un punto nel derby contro Scandicci, passando a sorpresa in vantaggio per 2-0, punto che ha consentito di agganciare a superare (per  le bresciane in ottava posizione.

«Dobbiamo essere molto soddisfatti dell’andamento della gara e per come è arrivata vittoria finale – commenta coach Mazzola in riferimento alla sfida contro Chieri – stiamo imparando a giocare i punti che contano, mentre altre volte abbiamo visto errori nei momenti cruciali, stavolta abbiamo fatto meglio, nei finali, specialmente del primo e dell’ultimo set. Siamo stati grintosi anche nelle situazioni complicate, l’obiettivo è migliorare l’approccio ai momenti caldi del match».

«Benché la continuità di gioco sia una problematica che abbiamo – continua il coach in riferimento all’essere finiti sotto 2-1 – dimostra che a volte rallentiamo ma altre giochiamo al 110% e non è semplice mantenere questo livello di energia per tanti set e tante partite, paghiamo qualche errore nel rischiare perché contro avversari quotati o ti prendi dei rischi o non vinci. A volte va bene, altre volte no. In generale lavoriamo per migliorare le piccole cose, a partire da una battuta più efficace, una ricezione più precisa».

«La cosa che rimane costante è che c’è un bell’approccio alla partita nel senso di voler far bene, questo è encomiabile – puntualizza mister Mazzola – Raramente le ragazze si sono demoralizzate, grande parte del merito dei punti conquistati è frutto di un buon atteggiamento».

E riguardo a Conegliano? «Affronteremo una squadra fortissima, proveremo a metterla in difficoltà e vedere cosa possiamo raccogliere, portando a casa un’esperienza di gioco che ci può essere utile in futuro. Non ci facciamo illusioni – ammette il lodigiano –  loro sono uno squadrone, dobbiamo andare col giusto approccio anche perché sarà un periodo duro in cui si gioca spesso. Dovremo ricercare un equilibrio sul dispendio di energie e il risposo, tarando di conseguenza gli allenamenti e il recupero. Partite molto ravvicinate avvantaggiano chi ha tanta esperienza e un bagaglio tecnico importante, per squadre più giovani come noi rappresenta un pericolo».

Da verificare le condizioni del libero Francesca Parlangeli. La “formica atomica” ha giocato tutta la gara contro la Reale Mutua Fenera Chieri, nonostante un dolore alla spalla rimediato dopo un colpo preso nel match contro Monza, stringendo i denti. Francesca sarà sottoposta a ulteriori accertamenti da parte dello staff medico della Millenium.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28284 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery