Pallanuoto, quarta sconfitta consecutiva per la Css Verona: la Florentia si impone con il punteggio di 6-5

LaPresse/Alfredo Falcone

Le veronesi si svegliano solo nell’ultimo periodo, riuscendo quasi ad agguantare un punto per la propria classifica

Quarta sconfitta di fila per la Css Verona, che per la terza volta viene superata di una marcatura, stavolta dalla Rari Nantes Florentia con punteggio di 6-5 (parziali 2-2, 2-0, 2-1, 0-2).

C’era grande attesa per questo match, per capire a che punto la squadra di Giovanni Zaccaria potesse insidiare le realtà non arrivate quest’anno in massima divisione. Il responso è agrodolce, poiché il risultato narra di una neopromossa, la Css, capace di recitare la propria parte anche in casa di della compagine gigliata; tuttavia Prandini e compagne se ne vengono via dalla piscina “Nannini” senza nemmeno un punto.

L’inizio di Verona è diverso dalla partenza dell’ultimo turno shock. Il vantaggio fiorentino di Marioni viene ribaltato da Bartolini e Perna. Poi però le gialloblù entrano in un tunnel che inghiottirà per la seconda e la terza frazione di gioco. Il parziale diviene passivo senza arrestarsi, con l’uno-due di Mandelli e Crevier e poi con quello di Marioni e Giachi, inframezzati ancora dalla ex Bartolini. Sul 6-3 la Css si risveglia e la reazione porta alla doppietta di Borg, che però non basta. Verona avrebbe anche l’occasione di pareggiare, ma le manca quel guizzo necessario per agguantare il risultato sperato. Per la prima volta in questo campionato manca dal tabellino delle marcatrici Css la canadese Alogbo.

Toni rammaricati per Zaccaria: «Oggi eravamo sotto tono. Le giocatrici della Florentia sono state ciniche e brave a sfruttare la propria esperienza. Si vede che conoscono la categoria e contro di noi hanno anche giocato tatticamente, gestendo il tempo a proprio favore».

«Il lato positivo – conclude il tecnico della Css – è che abbiamo nuovamente visto che siamo degne della categoria. Purtroppo ci manca quel qualcosa in più per poter portare a casa partite del genere».

Con i risultati della giornata, si delinea così sempre più la classifica spezzata prevista ad inizio campionato: davanti Padova e Catania, inseguite da Rapallo e Roma; dietro tutte le altre, con la Css Verona nella zona calda, solo tre punti sopra la zona retrocessione.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery