Nuoto, Simona Quadarella rivelazione dell’anno: “vorrei che il 2018 non finisse mai, la popolarità a volte è stancante”

Campionati Europei Len di nuoto Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

La nuotatrice azzurra ha parlato del suo splendido 2018, sottolineando come vorrebbe che non finisse mai

Una stagione esaltante, caratterizzata da vittorie e trofei che potrebbero proseguire in occasione dei Mondiali in vasca corta in Cina. Simona Quadarella si gode il momento, ricevendo ai Gazzetta Sport Awards il premio di rivelazione dell’anno.

Credits: Instagram @Gazzettadellosport

L’allieva di Christian Minotti è senza dubbio uno dei diamanti più brillanti dello sport italiano, un orgoglio per il movimento azzurro: “vorrei che questo 2018 non finisse mai, tant’è stato emozionante. Questo però è solo un punto di partenza, è vero che nel 2017 c’era stato il bronzo mondiale di Budapest, ma ad agosto è stata tutta un’altra storia, si è realizzato un grandissimo sogno” le parole di Simona Quadarella ai Gazzetta Sport Awards. “I  Mondiali in Cina? La vasca corta è la parte più difficile, ma la passerò e la supererò. Poi conteranno soprattutto i Mondiali estivi in vasca lunga, in Sud Corea, tappa importante in vista di Tokyo 2020. Ora è cambiato tutto, mi fa piacere tutto quest’interesse e sono contenta per il premio. Tutto questo mi carica, mi galvanizza, mi è di aiuto, perché anche la visibilità serve. A volte è stancante la popolarità, ma mi distrae e mi fa capire che la gente è interessata a me“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery