NBA – Michael Jordan commenta i due schiaffi a Monk: “io come un fratello maggiore, solo amore”

Michael Jordan LaPresse

Michael Jordan protagonista di un ‘doloroso’ siparietto con Malik Monk: il proprietario degli Hornets spiega l’intento dei due schiaffi dati al suo giocatore

Nella sfida tra Hornets e Pistons é andato in scena uno dei siparietti più divertenti della stagione. Dopo la tripla di Lamb segnata a 3 decimi dalla sirena, la panchina degli Hornets ha fatto invasione per festeggiare ma la gara non era ancora finita. Il comportamento ha rischiato di costare caro alla franchigia del North Carolina che ha ricevuto solo un tecnico dagli arbitri ed é stata graziata dall’ultimo tiro degli avversari. Michael Jordan, proprietario della franchigia ha richiamato i suoi all’ordine prendendosela con Malik Monk (il più vicino dei membri della panchina entrati in campo) che ha ricevuto due ‘schiaffetti correttivi’ mentre cercava di spiegarsi. L’episodio é diventato subito virale e MJ ha poi chiarito il suo intento ai media: “era come quando un fratello maggiore colpisce un fratellino. Nessun intento negativo, solo amore“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery