NBA – Kevin Durant, che schiaffo a LeBron James: “per i giovani è nocivo giocare con lui! Chi lo adula poi…”

LaPresse/Reuters

Kevin Durant senza peli sulla lingua: la stella degli Warriors critica LeBron James e tutto l’hype mediatico che si viene a creare intorno alla sua persona. KD non le manda di certo a dire e mette in guardia i giovani

Se c’è una caratteristica che sicuramente va riconosciuta a Kevin Durant è quella di essere una persona davvero schietta. La stella degli Warriors non si è mai fatto problemi a dire ciò che pensa, in questo caso, anche se l’argomento di discussione è LeBron James. KD ha speso parole alquanto pesanti nei confronti del numero 23 dei Lakers, nonostante abbia sottolineato alcune problematiche che non riguardino direttamente lui, ma l’ambiente che gli si crea intorno. Durant ha criticato le troppe attenzioni dei media intorno a LeBron, la sua indole di accentratore del gioco e le difficoltà che hanno i giovani (ma anche i big a volte) a giocare con lui: “attorno a LeBron c’è troppo hype proveniente da altre persone, ha troppi fanboys tra i media. Pure gli scrittori affermati lo adulano. Penso che stiamo solo giocando a pallacanestro e invece ad un certo punto il basket c’entra davvero poco. Ecco perché nessuno vuole immischiarsi in quell”inquinamento’ poiché è nocivo per loro, soprattutto quando si tratta di attenzioni inutili. Il problema sono quei groupies che danno importanza ad ogni parola che dice. Ma lasciateci solamente giocare a basket! […] Kevin Love meritava più credito per essere riuscito a cambiare totalmente il suo modo di giocare. Stessa cosa per Bosh. LeBron è un giocatore che ha bisogno di giocare con compagni che già sanno come giocarci insieme oppure che siano ottimi tiratori. Infatti per i giovani che devono ancora sviluppare il loro gioco è sempre difficile inserirsi in quanto lui ha spesso la palla tra le mani e controlla la maggior parte dell’attacco”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery