NBA – Warriors ko a Detroit e Steve Kerr fa autocritica: “la mia peggior performance da coach”

LaPresse/EFE

Netto ko degli Warriors contro i Pistons, coach Steve Kerr fa pesante autocritica verso la sua preparazione della partita

Steve Kerr é considerato come uno dei migliori allenatori NBA degli ultimi anni. E i numeri lo confermano: la mente dietro ai 3 anelli vinti dai Golden State Warriors nelle ultime 3 Finali NBA possiede un record di 280 vittorie e 72 sconfitte in carriera (79.8% di vittorie). Eppure, basta una sconfitta come quella maturata a Detroit che coach Kerr mette se stesso in discussione. L’allenatore degli Warriors ha fatto una pesante autocritica dopo il ko dei bi-campioni NBA in carica dichiarando: “non mi è piaciuto il nostro attacco. Anzi, non mi è piaciuto proprio come abbiamo giocato. Onestamente, credo di poter affermare che questa partita debba essere evidenziata come la mia peggiore da allenatore. Sicuramente abbiamo problemi di falli e nel controllare Drummond e Griffin ma abbiamo anche avuto molti problemi legati al nostro gioco e chiaramente questa è colpa mia. Devo fare un lavoro migliore di quello che ho fatto in questi primi mesi di stagione. Dobbiamo avere spaziature migliori, flusso migliore che ci consentano di perdere tiri migliori”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery