MotoGp, Bagnaia venera Valentino Rossi: “l’ho incrociato in pista e mi sono emozionato. Io come lui? Dico che…”

Il campione del mondo di Moto2 ha parlato della prossima stagione in MotoGp e del suo rapporto con Valentino Rossi, mettendo in chiaro alcune cose

Il Mondiale di Moto2 ottenuto solo qualche settimana fa è ormai il passato, Pecco Bagnaia è già concentrato sulla prossima stagione di MotoGp, che affronterà da debuttante in sella alla Ducati del team Pramac.

Credits: Instagram @Gazzettadellosport

Un’emozione indescrivibile, già provata nel corso dei test di Valencia e Jerez, dove il giovane rider italiano ha dimostrato già di saperci fare: “nel nostro sport la MotoGP è il massimo, e poterci correre con la Ducati, la moto che hai sempre desiderato, è il meglio che ci sia. Per me è un sogno che si avvera” le parole di Bagnaia ai Gazzetta Sport Awards. “Ho già capito che l’inverno da campione del mondo sarà bello impegnativo, ma spero di poterne vivere altri così, è comunque uno sforzo piacevole“. Il titolo di campione del mondo non è stato però l’unico della sua stagione, visto che Bagnaia è stato anche premiato come miglior promessa dell’anno agli Awards: “sfidare Vale il prossimo anno? Non sono ancora pronto. L’ho trovato qualche volta in pista nei test e devo dire che in quei momenti ero più emozionato che concentrato sulla guida. Io sono cresciuto nel mito di Valentino: sono nato nel ’97, l’anno in cui lui vinceva il primo Mondiale, correre contro di lui come contro tanti altri piloti che in questi anni guardavo in tv è incredibile. Dividere la pista con loro è solo tanto bello. Ma non chiedetemi di diventare il nuovo Valentino. Si può provare ad arrivarci vicino, ma come lui non c’è nessuno“.

Valuta questo articolo

3.6/5 da 5 voti.
Please wait...


FotoGallery