Moto, proseguirà anche nel 2019 la partnership tra FMI e il Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari Carabinieri

E’ stata confermata la volontà di dare continuità al Protocollo di Intesa sottoscritto nel giugno 2017 tra la FMI e l’Arma dei Carabinieri, ed in particolare con i Carabinieri Forestali

Si è tenuto ieri a Roma presso il Palazzo delle Federazioni Sportive Nazionali, a margine dell’ultimo Consiglio Federale 2018, un importante incontro tra la Federazione Motociclistica Italiana e il Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA). Erano presenti il Presidente FMI Giovanni Copioli, il Segretario Generale FMI Alberto Rinaldelli, il Coordinatore del Dipartimento Politiche Istituzionali FMI Tony Mori, i Consiglieri Federali, il Generale di Brigata, Comandante del Comando delle Unità per la Tutale Forestale, Nazario Palmieri e il Generale di Brigata, Consulente del Comandante del CUFA Antonio Ricciardi, Rosa Patrone.

Nell’occasione è stata confermata la volontà di dare continuità al Protocollo di Intesa sottoscritto nel giugno 2017 tra la FMI e l’Arma dei Carabinieri, ed in particolare con i Carabinieri Forestali. Ciò avverrà con la realizzazione dell’iniziativa “Mettiamoci in moto…” che si svilupperà attraverso cinque progetti:

Campagna AIB – Nella prima parte dell’incontro sono stati sottolineati gli importanti risultati ottenuti nel 2018 dalla Campagna Anti Incendio Boschivo. La scorsa estate tale attività ha visto impegnati due gruppi di motociclisti Tesserati FMI che hanno effettuato il controllo di ampie aree nelle province di Imperia e Cosenza. L’obiettivo è proseguire e ampliare questo tipo di attività.

Enduro Italia – All’interno di questo progetto vengono organizzati incontri – coinvolgendo i Moto Club organizzatori di manifestazioni dei campionati Enduro, Trial e Motorally – volti a creare informazione ed educazione al rispetto delle regole e del territorio.

Turismo Verde – Identifica quei motoraduni che portano il motociclista a conoscere i Parchi e le Riserve Nazionali (con visite organizzate dal personale CUFA), la cultura e le tradizioni dei luoghi visitati.

Attività di Protezione Civile – Concerne l’organizzazione – in collaborazione tra FMI, CUFA e Dipartimento di Protezione Civile – di corsi di formazione per i componenti del Volontariato Motociclistico FMI, all’interno del quale esiste la sezione SMIE (Supporto Motociclistico alle Istituzioni nelle Emergenze).

Eco-Enduro – Prevede la creazione di una foresta in crescita in grado di azzerare le emissioni in atmosfera del CO2 derivanti dall’organizzazione delle gare di Enduro.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “La collaborazione con il CUFA è di primaria importanza e testimonia la nostra attenzione verso il territorio e l’ambiente. Vogliamo proseguirla e ampliarla per continuare a diffondere i grandi valori del motociclismo. Proprio in quest’ottica, nel corso delle ultime premiazioni dei Campionati Italiani Enduro abbiamo riconosciuto l’impegno dei nostri Volontari Motociclisti che hanno recentemente soccorso le popolazioni colpite dal maltempo nel bellunese. Siamo particolarmente orgogliosi dei nostri ragazzi, sempre molto sensibili a questo tipo di iniziative”.

Nazario Palmieri, Comandante del Comando delle Unità per la Tutale Forestale: “Grazie al Protocollo siglato nel 2017 sarà possibile continuare a diffondere la cultura della legalità ambientale. Quest’anno l’attività di Anti Incendio Boschivo ha dato ottimi riscontri anche grazie alla partecipazione della FMI: la collaborazione fra più realtà, cosiddetta “sicurezza partecipata”, è l’arma migliore per mettere in atto il progetto di protezione ambientale di cui l’AIB, come le altre attività, è un aspetto fondamentale”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27325 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery