Mercato NBA – Kevin Love via dai Cavs? Con l’offerta giusta sarebbe rebuilding totale

love cavs LaPresse/REUTERS

I Cavs potrebbero lasciare andare Kevin Love in caso di offerta impossibile da rifiutare: a quel punto in Ohio sarebbe rebuilding totale

I Cleveland Cavaliers erano ripartiti con un piano preciso per la stagione 2018: anche senza LeBron James l’obiettivo é giocare i Playoff. Dunque niente stravolgimenti del roster, squadra affidata a Kevin Love e tanta voglia di rivalsa. L’infortunio del nuovo volto della franchigia, l’inizio shock senza vittorie, l’esonero di coach Lue e qualche problema di spogliatoio, hanno ben presto fatto precipitare la situazione. In stagione 5 vittorie e 19 sconfitte valgono un posto nei bassifondi ad Est, con i Playoff che sono solo un miraggio. Visto l’andamento della squadra, in completa controtendenza rispetto alle mire di inizio stagione, qualche veterano ha già storto il naso: Kyle Korver è passato ai Jazz, J.R. Smith ha chiesto apertamente la trade. E secondo Joe Vardon, nemmeno Kevin Love sarebbe sicuro di restare. Nonostante non abbia apertamente chiesto la cessione, i Cavs potrebbero sacrificare il loro go-to-guy per un’offerta davvero impossibile da rifiutare, dando vita al rebuilding completo. Il giornalista di The Athletic ha spiegato: “Love, che a 30 anni ha saltato almeno 20 partite per colpa di infortuni nelle ultime tre stagioni, ha voglia di giocare. Come tutto il resto dei veterani della squadra, è rimasto negativamente sorpreso dalla direzione intrapresa dalla franchigia, scegliendo di rimanere qualche settimana in più lontano dalla squadra dopo l’operazione. Vuole comunque rimanere a Cleveland e non ha chiesto una trade. Tuttavia, vede possibile uno scenario in cui verrà scambiato, se i Cavs trovassero un pacchetto di giovani e scelte ritenuto soddisfacente“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery