F1, Wolff chiama Mick Schumacher in Mercedes: “forse un giorno potrebbe correre con noi…”

wolff © Photo4 / LaPresse

Il team principal della Mercedes ha parlato alla cerimonia di premiazione della FIA, paventando la possibilità che un giorno Mick Schumacher corra per la propria scuderia

Un titolo europeo di F3 già in tasca, così come un sedile per la prossima Formula 2. Mick Schumacher va di fretta, proseguendo nel suo percorso verso la Formula 1, unico grande obiettivo della sua giovane carriera.

Mick Schumacher

AFP/LaPresse

I requisiti ci sono tutti, gli occhi dei big team anche, come dimostrano le parole al miele di Wolff espresse nel corso della cerimonia di premiazione della FIA: “quest’anno ha vinto la Formula 3 Europea con un motore Mercedes, e questo è un grande risultato, ma non fa parte del programma giovani della Mercedes. Credo che la cosa più importante sia quella di dargli del tempo, è il figlio del pilota più di successo di tutti i tempi, ha conquistato il campionato di Formula 3 ed adesso affronterà la stagione in Formula 2 e sarà un campionato molto difficile contro piloti di esperienza. Non ho dubbi che abbia il potenziale per diventare un pilota di successo in Formula 1, forse un giorno correrà per noi, forse no. Michael Schumacher ha iniziato la propria carriera come pilota giovane della Mercedes con i prototipi ed è diventato il più grande di tutti i tempi, allo stesso modo continuiamo a cercare giovani talenti come abbiamo fatto in passato con Pascal Wehrlein, Esteban Ocon e George Russell e speriamo di vedere questi ragazzi farsi strada in Formula 1, costruirsi una carriera, ed un giorno correre per noi“.

lewis hamilton

photo4/Lapresse

Parlando poi del pilota che già guida in maniera sublime la Mercedes, Wolff ha commentato: “Hamilton è migliorato ogni singolo anno in cui abbiamo lavorato insieme, sia come pilota che come uomo. Praticamente non abbiamo visto errori quest’anno, ne abbiamo parlato giusto ieri in aereo, è uno dei pochi piloti capaci di dire ‘non sono stato abbastanza bravo qui, non sono stato sufficientemente bravo lì’. Spero possa raggiungere i sette titoli di Schumacher, abbiamo altri due anni di contratto insieme, sino alla fine del 2020. Sarebbe grandioso se lo raggiungesse, ma si riparte da zero all’inizio di ogni singola stagione. La sfida sarà ancora più grande di quella del 2018, perché posso dirvi che Ferrari, Red Bull e tutti gli altri le stanno provando tutte per fermarci”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery