F1, a tutto Vettel: “mi basterebbe la metà dei titoli vinti da Schumi in Ferrari. Verstappen? Cose senza senso…”

vettel photo4/Lapresse

Il tedesco ha parlato dei suoi obiettivi in Ferrari, lanciando anche una frecciatina a Verstappen

Quello che sta per cominciare, sarà il quinto anno di Sebastian Vettel in Ferrari. Una stagione particolare, in cui il tedesco avrà l’obbligo di dare l’assalto al titolo mondiale, cancellando gli errori commessi nel 2018 che hanno letteralmente permesso ad Hamilton di ottenere la quinta corona iridata in carriera.

Vettel

Photo4/LaPresse

Stesso numero a cui punta proprio il driver di Heppenheim, gravato in continuazione dal paragone con Michael Schumacher: “capisco che il confronto con Schumacher sia ovvio, visto che siamo tedeschi ed entrambi avevamo già vinto dei Mondiali. Se vinciamo possiamo parlarne, a me comunque basterebbero anche la metà dei titoli che Schumi ha conquistato in Ferrari” le parole di Vettel alla rivista specializzata ‘Auto motor und sport’. “Il team ha sviluppato molto la vettura durante questo periodo, la squadra di oggi è molto più forte e più unita di quattro anni fa. All’inizio tutto era molto frammentato, ora c’è grande unità. Il successo singolo è già arrivato, anche se la vittoria più attesa non si è ancora materializzata. Tuttavia, abbiamo mostrato negli ultimi anni che questa squadra ha un potenziale. Abbiamo avuto un’auto molto buona nel 2017 e abbiamo fissato i nostri obiettivi nel 2018 ancora più in alto. Certo, avremmo certamente desiderato che alcune cose andassero un po’ meglio e più velocemente, ma la tendenza è positiva, anche se non siamo arrivati ​​dove vogliamo andare“.

Verstappen e Vettel

photo4/Lapresse

Sulle nuove generazioni, Vettel ha sottolineato: “Verstappen simula le gare alla playstation? E’ una cosa senza senso, io allora dovrei essere un grande campione di calcio ma non è così. Non è che se guardo mille volte un film di James Bond allora sono pronto per fare l’agente segreto. Per quanto riguarda le auto elettriche, è un modello sbagliato, troppo costoso e nemmeno così pulito come ci si vuol far credere, basti pensare allo smaltimento delle batterie. Nel motorsport? Se vado a un concerto rock voglio sentire la musica e non solo vedere uno spettacolo di luci“.

Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...
About Ernesto Branca (28824 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery