F1, Verstappen senza mezze misure: “Renault? Non volevo offenderli, ma esigo il massimo da chi lavora con me”

verstappen Photo4/LaPresse

Il pilota olandese ha parlato della prossima stagione, soffermandosi anche sul rapporto cessato con la Renault

La Red Bull ha chiuso il proprio capitolo con la Renault, decidendo di affidarsi alle power unit Honda a partire dalla prossima stagione. Una scelta molto ponderata quella del team di Milton Keynes, costretto a correre ai ripari dopo le numerose rotture del 2018.

verstappen

photo4/Lapresse

Sulla questione è intervenuto ai microfoni di Ziggo Sport Max Verstappen, soffermandosi anche sulle critiche rivolte ai francesi: “non è stata mai mia intenzione offenderli, ma io voglio fare meglio. Abbiamo adesso un contratto con Honda, ma se avessimo continuato a correre con Renault nel 2019, avrei solo voluto fare progressi. Sono sempre stato chiaro in quello che dico. Si può e si deve migliorare e voglio sempre che ci sia impegno massimo da parte di tutti, tuttavia bisogna anche essere aperti alle critiche, è così che io sono cresciuto. Mi spiace che non si possa negoziare su questo aspetto, ma io sono qui per vincere, voglio vincere e tutti quelli che lavorano con me devono essere impegnati al massimo. Con la Honda spero che sia una collaborazione a lungo termine tra le parti, non mi aspetto che sia tutto facile all’inizio, non si può pensare fili tutto liscio.

photo4/Lapresse

Sarò sempre concentrato, ma dovrò anche credere nel progetto ed essere paziente. Non mi aspetto di poter lottare per il mondiale all’inizio della stagione, ma se saremo solo un po’ più competitivi rispetto al 2018 allora potremo essere più vicini alla vetta e fare una stagione consistente. Questo sarebbe già un miglioramento per quanto riguarda il Mondiale, non dobbiamo necessariamente avere la macchina migliore“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery