F1 – Dal rapporto con Raikkonen alle ambizioni per il 2019, Giovinazzi euforico: “Kimi? Ai test ho parlato con lui come mai in precedenza”

photo4/Lapresse

Antonio Giovinazzi carico e motivato in vista della stagione 2019 di F1: l’italiano dell’Alfa Romeo Sauber vuol far bene sin da subito

Serata di gala e premiazioni ieri al Garage Italia di Milano: Autosprint ha assegnato i suoi Volante 2018 e Caschi d’oro 2018 al termine di una stagione emozionante ed appassionante. Presente alla serata milanese anche Antonio Giovinazzi, che dal prossimo anno sarà un pilota di F1 a tutti gli effetti e guiderà l’Alfa Romeo Sauber al fianco di Kimi Raikkonen: “arriverò a Melbourne con tanta emozione. Un sogno diventato realtà correre in F1 e dopo tanti anni l’Italia avrà un pilota in questa categoria. Il Mondiale 2019 sarà una grande occasione che non è un traguardo ma una nuova partenza. Darò il 100% per tenermi questa opportunità il più a lungo possibile. Tutti i GP saranno importanti, il mio sogno da bambino è correre a settembre la gara di Monza“, ha raccontato ai microfoni Sky.

LaPresse/Photo4

Non poteva mancare un commento sul suo compagno di squadra: “Leclerc ha detto che ogni tanto ha parlato con Vettel, Kimi invece parla poco ma nel giorno di test ho parlato molto con lui come mai in precedenza. E’ molto carico per questa nuova esperienza e lo sono anche io. E’ un campione del mondo e vince ancora. Con lui non posso far altro che crescere e non mi negherà un aiuto. Era uno dei miei idoli da bambini, mi ricordo quando ha vinto l’ultimo mondiale con la ferrari, quindi adesso faccio fatica a realizzare che correrò come suo compagno di squadra, in pista cercherò sempre di fare del mio meglio“, ha affermato.

I tifosi italiani possono avere un pilota italiano con una macchina con brand italiano“, ha concluso Giovinazzi.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery