Champions League, Inter e Napoli in coro: “delusione ed amarezza”

Spada/LaPresse

Inter e Napoli fuori dalla Champions League dopo una serata dalle mille emozioni culminata con una grande delusione

Delusione doppia per Inter e Napoli in Champions League con entrambe le formazioni italiane costrette a dire addio alla massima competizione europea per club. “Non siamo riusciti a mantenere la tranquillità, dopo il loro gol ci siamo innervositi, abbiamo perso troppe palle, siamo stati disordinati, concedendo loro ripartenze, anche se poi non hanno tirato quasi mai in porta. Poi ci siamo fatti condizionare dall’ambiente, dalla concitazione generale”. Il commento al termine della sfida con il Psv Eindhoven conclusasi sull’1-1 (Lozano al 13′ e pareggio di Icardi al 73′ ndr) del tecnico dell’Inter Luciano Spalletti, qualificazione sfumata per il contemporaneo pareggio raggiunto nei minuti finali dal Tottenham al Camp Nou contro il Barcellona. Esce sconfitto 1-0 all’Anfield il Napoli di Carlo Ancelotti. Il Liverpool passa in vantaggio con Salah al 34′. “Accettiamo il risultato con la consapevolezza che abbiamo fatto tutto il possibile per provare a giocarci questa qualificazione. Non c’è rammarico, c’è dispiacere ma questa amarezza ce la portiamo in Europa League, che sarà comunque una competizione importante per noi”, le parole di Ancelotti a fine gara. E nel post partita anche i giocatori esprimono la loro amarezza per il traguardo fallito in un girone di ferro composto da Liverpool, Paris Saint Germain, Stella Rossa e dal Napoli. “Deluso e amareggiato: meritavamo di più ma usciamo a testa alta. Orgoglioso di questa tifoseria e di questo gruppo. Contento di ritrovare la Champions dopo un anno”, le parole di Faouzi Ghoulam. È dura da accettare ma è in questi momenti che bisogna essere ancora più uniti. Usciamo a testa alta”, aggiunge Kalidou Koulibaly. (Int/AdnKronos)

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery