Bundesliga, Andreas Luthe si mozza la lingua ma continua a giocare: “sputavo sangue a dirotto”

INA FASSBENDER / AFP

Andreas Luthe, portiere dell’Augsburg, ha avuto un infortunio abbastanza anomalo su un campo da calcio: si è amputato la lingua

Il portiere dell’Augsburg, Andreas Luthe, è diventato il nuovo idolo dei propri tifosi. Il motivo? Ha continuato a giocare dopo un infortunio abbastanza anomalo. Luthe si è infatti amputato un pezzo di lingua dopo uno scontro con un avversario, continuando a sputare sangue per l’intera gara: “I medici mi hanno detto che se me la sentivo potevo continuare a giocare perché avevo risposto bene a tutte le domande tipo ‘Come ti chiami? Dove siamo?’ etc, per me quindi era scontato restare in campo. Però certo, credo sia una cosa da uomini veri”, ha dichiarato il portiere a Sky Deutschland. Il giornalista che lo ha interpellato ha chiesto a Luthe di mostrare la lingua, ma il portiere si è rifiutato: “Credo siano immagini delicate, non voglio impressionare nessuno”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery