Il Napoli dimentica l’eliminazione dalla Champions, Ancelotti racconta la reazione dei giocatori: “sanno che nulla è cambiato”

AFP/LaPresse

Già smaltita la delusione per l’eliminazione dalla Champions League: Ancelotti carico e motivato in vista della sfida del Napoli contro il Cagliari

Sono sicuro che saremo competitivi poi non so se vinceremo ma vogliamo provarci. Il futuro è roseo, è una squadra costruita, fatta, con tanti giovani che stiamo inserendo, da migliorare ulteriormente con piccoli accorgimenti. Non posso garantire che vinceremo quest’anno, ma sono certo che a breve riusciremo a vincere“. Lo dice l’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, a pochi giorni dall’eliminazione dalla Champions League, in seguito al ko di Anfield Road contro il Liverpool.

ancelotti

Cafaro/LaPresse

Siamo arrivati ad un passo dalla qualificazione, se la siamo giocata fino all’ultimo minuto -aggiunge Ancelotti in conferenza stampa alla vigilia del match con il Cagliari-. Non è andata bene ma non dobbiamo guardare indietro. Non potevo chiedere di più a nessuno dei miei giocatori, hanno fatto di più delle loro possibilità“.

La reazione è stata molto positiva, fisicamente hanno recuperato in fretta, a livello emozionale c’è la consapevolezza che nonostante il ko niente è cambiato per le nostre ambizioni e per i progetti futuri. A livello societario pure c’è stata una gestione ottimale e raramente capita che il club mantenga questo equilibrio e perciò abbiamo accantonato la delusione e guardiamo con ottimismo al futuro“, conclude Ancelotti.

Ancelotti

AFP/LaPresse

Mi darebbe gusto una finale, poi col Chelsea aumenterebbe l’empatia della partita, sarebbe contento anche
Sarri e facciamo in modo di arrivarci a una finale del genere. Sarebbe bello anche per me sfidare il Chelsea, ma sarà dura, ci proveremo con tutte le energie“. L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, si augura una finale di Europa League contro la sua ex squadra del Chelsea, ora guidata dall’ex tecnico degli azzurri Maurizio Sarri.

Non mi sento favorito in Europa League e non importa neanche molto -aggiunge Ancelotti in conferenza stampa alla vigilia del match con il Cagliari-. Siamo competitivi con le più forti, poi starà a noi determinare il cammino. La consideriamo una competizione importante, come le altre due. Inizia a febbraio, ma a gennaio inizierà anche la Coppa Italia che è un altro obiettivo del club e nostro“.

Ancelotti

Marco Alpozzi/LaPresse

Loro giocano bene secondo me, sono organizzati, giocano in verticale e in profondità. Hanno un’anima forte, hanno recuperato incredibilmente l’ultima partita. Sarà un bel match, entrambe giocano seppur in maniera diversa“. L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, presenta così il match di domani contro il Cagliari, grazie al quale gli azzurri sperano di recuperare punti alla capolista Juventus impegnata stasera nel derby con il Torino.

Tutte le giornate danno l’opportunità ad entrambe, il nostro obiettivo è questo, di accorciare, ma la Juve ha perso finora pochi punti ma qualora dovesse perderli noi dovremo essere pronti -aggiunge Ancelotti in conferenza stampa-. La squadra sta bene, l’unico indisponibile è Mario Rui che ha avuto una contrattura e oggi non s’è allenato, quindi resterà a casa. Gli altri sono in buone condizioni, pure Meret che può giocare e sarà una scelta tecnica“. (Spr/AdnKronos)

 

 

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Rita Caridi (32730 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery