Vela – Gimento Invernale: sul Garda lo spettacolo dei Dolphin

WWW.GARDAHD.IT

Spettacolo dei Dolphin al Cimento Invernale del Garda

La vela d’inverno è una foto in bianco è nero, ma sul lago di Garda non è cosi’ viste le condizioni (sole e venti leggeri) che hanno accolto i partecipanti del “28° Cimento Invernale”, promosso da Fraglia Vela Desenzano. Grande come sempre la presenza della flotta dei Dolphin, la vera anima sportiva e vincente del Club del basso Benàco, classe che è guidata da Francesco Crippa (Presidente) e Flavio Bocchio (Segretario). Dopo 3 regate In testa alla classifica provvisoria (ci saranno altre tre giornate di gare) si piazza “Baraimbo Due” degli appassionati Francesco Imperadori e Zeno Razzi con Giò Pizzatti al timone (5-1-1 i piazzamenti). Secondo insegue “Insolete” dell’armatore bresciano Giovanni Perani e lo skipper Marco Schirato di Gargnano, terzo “Twister-Sterilgarda” di Bocchio-Podestà condotto da Mattia Polettini, quarto “Flipper” di Sonda e il timoniere Umbertino Grumelli, quinto “N’Do It” del bergamasco Francesco Crippa, tutte carene che portano le insegne della locale Fraglia Vela, Club organizzatore dell’evento invernale. Nella flotta Orc, la stazza internazionale Offshore, vince il Campione Italiano dell’olimpico Finn dei “Legend” (gli Over 70) Brunetto Fezzardi al comando del “Lalissa”, davanti ai J 24 di “Svelare” condotti da Giancarlo Marini e Francesco Salvini, entrambi del club Dielleffe sempre di Desenzano. Nel piccolo Meteor le due posizioni di testa sono dei velisti dell’Associane Velica Trentina, Ravanelli e Girardi, terza la dama salodiana Stefania Mazzoni, tra gli Asso 99 guida la barca scuola desenzanese con Francesco Conatti. La classe Dolphin ha anche anticipato le date del Campionato Italiano 2019 che si correrà dal 7 al 9 giugno alla Pfo Acquafresca di Brenzone, località della riva veneta di fronte all’isoletta del Trimelone, il lembo di terra dei Futuristi durante il primo conflitto mondiale.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery