Tavecchio torna a San Siro e rivive Italia-Svezia: “doloroso, Ventura si è dimesso quando non doveva”

LaPresse/Vincenzo Livieri

Carlo Tavecchio manda un’altra frecciatina all’ex Ct Ventura, scelto proprio da lui, adesso spazio al nuovo corso targato Mancini 

Ho gli azzurri nel cuore, mi sono dimesso per amore della Nazionale. Nessuno si è dimesso e allora qualcuno doveva prendersi la responsabilità. Abbiamo avuto un post Mondiale drammatico”. Carlo Tavecchio è tornato sul luogo del delitto, in quel San Siro che ha sancito l’estromissione della Nazionale italiana dai Mondiali russi. “Mi dispiace, non pensavo finisse così con Ventura. La sorpresa è che le dimissioni le abbia date quando nessuno gliele chiedeva”, le parole riportate dalla Gazzetta dello sport. La chiosa è stata sul nuovo corso azzurro: “Gravina? È una persona che conosce il calcio, che ha navigato in tutti i mari, sia agonisticamente che dal punto di vista dirigenziale. Se viene assistito politicamente, spero faccia la riforma dei campionati. Mancini? Una scelta coraggiosa, intelligente e con rischio”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery