Simona Halep e coach Cahill si separano, dopo 4 anni la n°1 al mondo è senza allenatore: ecco i motivi

AFP/LaPresse

Simona Halep e coach Darren Cahill si separano: la tennista numero 1 al mondo sarà, per la prima volta dopo 4 anni, senza allenatore. Motivi familiari alla base dell’addio dell’australiano

La offseason tennistica, quel breve periodo dell’anno in cui giocatori e giocatrici sono liberi da tornei e impegni ufficiali, serve per lo più per guardarsi indietro, trarre le somme di quanto fatto in stagione e pianificare il proprio futuro. Ad iniziare dalla scelta del coach: conferme se i risultati sono arrivati, addii se ci sono stati obiettivi mancati o incomprensioni. Ricerca di un nuovo coach alla quale dovrà partecipare anche Simona Halep, attuale numero 1 al mondo WTA, che dopo 4 anni si è separata da coach Darren Cahill. Nessun problema fra i due: la tennista romena è diventata numero 1 al mondo e ha visto il suo primo Slam proprio sotto la guida del coach australiano. Come spiegato su Instagram da Cahill, alla base della separazione ci sono unicamente motivi familiari: “dopo molte riflessioni e discussioni, e molti anni con oltre 30 settimane passate lontano dalla famiglia, ho deciso di prendermi 12 mesi di pausa dall’attività di allenatore per restare a casa a sostenere i miei ragazzi, i quali stanno entrando in alcune fasi importanti della loro vita come l’avvicinarsi dell’ultimo anno di scuola superiore, più lo sport e la preparazione al College, e il tutto richiede più tempo da parte mia. Vorrei ringraziare Simona per gli ultimi quattro anni. La sua comprensione, personalità, etica del lavoro, generosità e professionalità hanno reso un grande piacere stare al suo fianco come coach. Lei è una giovane donna di grande classe e una persona che rispetto infinitamente, il che è più importante di qualsiasi risultato ottenuto. In pratica ho avuto il lavoro dei miei sogni e voglio ringraziarla per averlo reso possibile”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery