Short Track – Da Calgary a Pechino 2022: riparte la stagione di Martina Valcepina

Dopo le esperienze di Vancouver, Sochi e PyeongChang, Martina Valcepina punta dritto verso Pechino 2022, ripartendo questo weekend dalla prima tappa di Coppa del Mondo a Calgary

Martina Valcepina affila i pattini e si prepara a scendere sul ghiaccio. Nonostante l’ancora giovane età, scatta già il quarto quadriennio olimpico per la scheggia valtellinese. Dopo le esperienze di Vancouver, Sochi e PyeongChang, la ventiseienne valtellinese punta dritto verso Pechino 2022, ripartendo questo weekend (2-4 novembre) dalla prima tappa di Coppa del Mondo a Calgary. Negli ultimi due cicli sono state tante le soddisfazioni, sul ghiaccio e fuori, con le due medaglie in staffetta conquistate ai Giochi (bronzo nel 2014 e argento lo scorso febbraio). Tra l’una e l’altra, è arrivata un’ulteriore doppia gioia nel settembre 2014: la nascita delle due figlie, Camilla e Rebecca, le due tifose più scatenate, che l’hanno seguita persino in Corea del Sud.

Per un paio di settimane, la mamma volante dello short track dovrà separarsi da loro, ma vuole farlo per una buona causa, riprendendo a macinare podi come le è riuscito nella passata stagione di Coppa, quando è salita per tre volte sul terzo gradino del podio (due individualmente nei 500 e una staffetta).

La stagione post olimpica è sempre un po’ strana e non è semplice ritrovare la concentrazione dopo mesi così stressanti con un traguardo ben fisso in testa – spiega Martina -. Il mio obiettivo è di crescere tappa dopo tappa per arrivare in forma a quella sul ghiaccio di Torino (8-10 febbraio prossimi), che per me sarà uno degli appuntamenti principali della stagione, visto che sono sicura che ci sarà un tifo scatenato di parenti e amici“.

E ovviamente delle due figlie, che seguono la mamma volante in ogni sua impresa. “Sicuramente le videochiamerò spesso per sentire meno la loro mancanza. Sono contenta che ci sia anche mia sorella Arianna qui con me a Calgary perché anche lei mi da una forza pazzesca e sono contenta di rivederla in Nazionale azzurra perché negli ultimi mesi ha lavorato tanto per tornare al top – aggiunge Martina -. Sicuramente poi, avendo un po’ di tempo per me, ne approfitterò per leggere qualche libro per rilassarmi e trovare la massima concentrazione prima delle gare“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery