Serie A, Nicchi promette: “incrementeremo l’utilizzo del Var”

Marcello Nicchi ha parlato dell’utilizzo del Var in Serie A, il presidente dell’Aia auspica miglioramenti ed uso sempre più frequente

L’Italia è un paese all’avanguardia nel campo del Var e bisogna continuare su questa strada. E’ uno strumento che sta aiutando molto e ogni anno si prova a migliorare per utilizzarlo sempre più“. Lo dice il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, in merito all’utilizzo del Var. “Lo strumento tecnologico sta facendo grandi progressi e ci sono molti aspetti che vengono migliorati continuamente -aggiunge il numero 1 degli arbitri italiani a radio Crc-. L’applicazione è rimasta invariata rispetto all’anno scorso. Il Var non elimina l’arbitro in campo e la sua discrezionalità con esso ma interviene laddove ci sono errori macroscopici che occorre correggere. Nelle prime 120 partite di quest’anno è stato utilizzato soltanto due volte in meno rispetto all’anno scorso. Non bisogna fare confusione: ogni anno, le federazioni che utilizzano il Var, inviano un report di quelli che sono tutti i momenti di applicazione, visti durante il campionato. Poi un centro di raccolta analizza tutti i dati arrivati e studia le conseguenti modifiche o miglioramenti al protocollo”. “Il Challenge? Di questo bisognerebbe discutere con i dati in mano, non mi permetto di anteporre la mia idea a chi svolge il proprio lavoro sul campo. Il fallo di mano? Ieri si è discusso a lungo e i parametri di giudizio restano invariati. Poi ci sono tanti altri parametri che vanno giudicati in base alle dinamiche viste in campo”, conclude Nicchi. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery