Rugby – Cattolica Test Match, Parisse lascia il raduno dell’Italia

Sergio Parisse AFP/LaPresse

Niente Cattolica Test Match per Sergio Parisse, l’Azzurro irrecuperabile per il prossimo impegno della Nazionale

Sergio Parisse, capitano e numero otto della Nazionale Italiana Rugby, non sarà recuperabile per il Cattolica Test Match di sabato 24 novembre contro la Nuova Zelanda, ultima tappa del trittico internazionale dell’autunno 2018. Il terza linea dello Stade Francais, recordman di presenze in maglia azzurra con 134 caps in carriera, non ha recuperato appieno dall’infortunio al polpaccio riportato con il Club in TOP14 e in accordo con lo staff tecnico e sanitario dell’Italia, si è preferito non forzare i tempi di rientro in campo e far proseguire il percorso di recupero presso il Club di appartenenza.

“Sono amareggiato di non poter offrire il mio contributo concreto alla Squadra in queste settimane, ma con Conor e gli staff medici dell’Italia e del Club abbiamo optato per rientrare a Parigi e lavorare con la dovuta calma al mio rientro in campo. Non vedo l’ora che arrivi il 6 Nazioni per poter tornare a indossare la maglia della Nazionale: la partita con la Georgia, ma più in generale tutto il cammino intrapreso nelle ultime due stagioni, mi fanno essere ottimista per il 2019 sta per cominciare e, più in generale, per il futuro di questo gruppo. A Leonardo ed a tutti i miei compagni auguro il meglio per i due Cattolica Test Match contro Australia e All Blacks: abbiamo le qualità per poterci togliere soddisfazioni importanti. Sarò comunque sugli spalti a Roma sabato prossimo per essere al fianco della squadra nella sfida ai Campioni del Mondo” ha dichiarato Sergio Parisse.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery