Retroscena Verratti, il presidente del Pescara svela: “non andò al Napoli perché disse di tifare… Juventus”

LaPresse/Spada

Il presidente del Pescara ha parlato del trasferimento di Verratti al Paris Saint-Germain, rivelando un curioso retroscena circa il suo mancato approdo al Napoli

Marco Verratti sarebbe dovuto andare al Napoli, ma un’intervista fece saltare tutto. E’ quanto sostiene il presidente del Pescara Daniele Sebastiani, intervenuto a ‘Un Calcio Alla Radio’ su CRC Targato Italia.

LaPresse/Francesco Mazzitello

Il numero uno del club abruzzese si è soffermato sulla trattativa che portò il centrocampista in Francia, svelando come fosse tutto definito per il suo approdo al Napoli: “ho sempre detto che all’epoca l’unica italiana che fece un’offerta seria per lui fu il Napoli. Avevamo chiuso e per me era un’operazione fantastica perché Verratti sarebbe rimasto un anno in più, insieme ad Insigne, rimanendo Zeman, e  perché c’erano calciatori azzurri che potevano venire a Pescara come Santana. Saltò perché se vi ricordate Verratti fece un’intervista in cui diceva che era juventino. Gli ho detto ‘devi  fare il professionista e che anche se tifi una squadra, devi essere pronto a giocare con chiunque’. È evidente che la cosa è andata così ed è giusto e corretto dire che il Napoli era l’unica squadra che aveva fatto un’offerta seria“.

Valuta questo articolo

1.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery