Pallavolo – L’Azimut Leo Shoes Modena perde 3-2 con Civitanova una gara infuocata

Azimut Leo Shoes Modena Vs Civitanova

Gara infuocata fra Azimut Leo Shoes Modena e Cucine Lube Banca Civitanova: gli ospiti si impongono 2-3

Un PalaPanini sold-out con 5mila spettatori accoglie la gara tra l’Azimut Leo Shoes Modena di Velasco e la Cucine Lube Banca Civitanova in una sfida dal grande fascino dentro e fuori dal campo. Prima della gara il Dg di Modena Andrea Sartoretti omaggia l’ex gialloblù Bruno al centro del campo. L’Azimut Leo Shoes Modena inizia la gara con Christenson in regia, Zaytsev è l’opposto, bande Bednorz e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Lube parte con Bruno- Sokolov, Leal e Juantorena in banda, Simon e Cester al centro, Balaso è il libero. Parte fortissimo la Lube con Modena che fatica in ricezione, Zaytsev e compagni rialzano la testa e la sfida va sull’11-11. Mette la freccia Modena che si porta sul 15-12 con Christenson che trova perfettamente i suoi avanti. L’Azimut spacca il set con Zaytsev che mette giù il 23-20. L’Azimut chiude il set 25-21. Il secondo set è combattutissimo e si arriva al 15-13 Modena, il PalaPanini è una bolgia. Scappa via l’Azimut Leo Shoes, 22-19 poi Civitanova si rialza alla grande, 26-26 e match straordinario da parte di due grandi squadre. La Cucine Lube Civitanova conquista il secondo parziale 29-31. Partono fortissimo Stankovic e compagni nel terzo parziale, 7-11. Non si fermano Leal e compagni, 11-17 e Lube in grande spolvero. Civitanova chiude il parziale 20-25 e si porta sull’1-2. L’approccio di Modena al quarto set è ottimo, Zaytsev tira fortissimo, 9-3 e Lube in difficoltà. E’ ancora l’Azimut a stare avanti, 14-9 con Civitanova che tiene in campo D’Hulst per Bruno. Cambia marcia la Lube che prima si appaia e poi mette la freccia, 18-19. Torna avanti Modena che chiude il set 27-25. Al tie-break è la Lube ad avere la meglio 9-15 ed il match 2-3.

Julio Velasco (Azimut Leo Shoes Modena): “Abbiamo sicuramente perso un’opportunità alla fine del secondo set. Vincere? Non si può mai dire, sulla situazione di due a zero non la vinci comunque. Siamo riusciti ad andare al tie-break e quello è positivo, con Perugia non c’eravamo riusciti e avevamo mollato prima. Continuiamo ad avere problemi di continuità e in battuta, fondamentale sul quale stiamo lavorando. Deluso dall’atteggiamento nel terzo set? No, perché può succedere. Loro sono più forti, bisogna accettarlo e dobbiamo partire da quello. Modena non è il popolo scelto da Dio e Lube e Perugia sono superiori, noi possiamo batterle, ma non è semplice, ne scontato. Loro hanno sicuramente più budget e si sono rafforzati moltissimo, dobbiamo fare assolutamente un passo avanti”.

Giampaolo Medei (Cucine Lube Civitanova): “E’ una vittoria importante soprattutto per la classifica, è sempre difficile vincere a Modena ed era un passo fondamentale da fare per la mia squadra. Un successo arrivato nonostante i troppi errori commessi, è stata una vittoria di squadra, ottenuta con umiltà. Siamo stati bravi a non mollare, abbiamo iniziato male ma siamo rimasti calmi prendendo fiducia: qualche rammarico per il quarto set, ma nel tie break ottimo approccio, concentrati sia in difesa sia in contrattacco”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery