Pallavolo – Serie A1 femminile: impegno complicato per la Millenium Brescia, domenica la sfida con la Pomì

Banca Valsabbina Millenium Savallese Brescia Credits: Rmc Sport

Domenica per Brescia la prima volta ufficiale al PalaRadi, fischio d’inizio alle 17. Casalmaggiore favorita ma le Leonesse ci vogliono provare

Dopo la sosta di campionato le Leonesse della Banca Valsabbina Millenium Brescia ritorneranno sul taraflex per l’ottava giornata del girone d’andata della Samsung Volley Cup serie A1. Domenica 2 dicembre (ore 17) le ragazze di coach Enrico Mazzola e Marco Zanelli sfideranno la Pomì Casalmaggiore al PalaRadi di Cremona. Dirigeranno l’incontro Ugo Feriozzi e Marco Turtù, Elena Bartesaghi al video check e Andrea Gatti al referto segnapunti elettronico. Sfida inedita tra le Leonesse bianconere bresciane e le pantere rosa casalasche se si escludono i due allenamenti congiunti disputati nei precampionati 2017-18 al PalaRadi di Cremona, quando Brescia militava in A2, e quello di questo precampionato alla Baslenga di Casalmaggiore. Le due squadre si sono affrontate varie volte la scorsa estate nell’ambito del circuito Sand Volley 4×4, organizzato dalla Lega Volley Femminile Master Group. Non ci sono nemmeno ex di turno, ma una curiosità che lega coach Mazzola a questa partita è che l’allenatore lodigiano rimette piede al PalaRadi in un match ufficiale dopo 12 anni, si torna alla stagione 2006-07 ai tempi di Magic Pack Cremona – Lupa Piacenza di A2.

Prossima gara in casa
Dom
09/12
17:00
VS Busto A.
Biglietti

Le Leonesse
Dopo le due sconfitte interne contro Cuneo e Bergamo ed un tonificante turno di riposo, la Banca Valsabbina Millenium Brescia, settima in classifica con dieci punti, è decisa a riprendere il passo salvezza nel capoluogo lombardo famoso per il Torrazzo. “La sosta è stata fondamentale – spiega Francesca Villani, nativa di Prato classe 1995 – Tutte le nostre gare sono state importanti dal punto di vista mentale e sono state tutte difficili per l’alto livello di gioco e la concentrazione richiesta. Siamo tornate in palestra cariche, abbiamo voglia di lavorare e preparare la prossima sfida”. Casalmaggiore è formazione di esperienza ed ambiziosa. “Sappiamo – prosegue l’atleta toscana – che sono un organico importante e hanno una grande panchina. Come tutte le partite proveremo a metterle in difficoltà con il servizio e cercheremo di tenere il nostro gioco. Sarà difficile ma abbiamo visto che possono arrivare risultati inaspettati. Lavoriamo tranquille senza pressioni, senza mai abbassare la guardia”.

Le avversarie
Terza in classifica con 15 punti, a fronte di cinque vittorie e due sconfitte, la Pomì Casalmaggiore nell’ultima giornata ha superato per 3-0 la Real Mutua Chieri. Nata nel 2008 raccogliendo l’eredità sportiva della Pallavolo Ostiano, Casalmaggiore ha raggiunto la serie A1 per la prima volta nella stagione 2013-14, dopo aver messo in bacheca due promozioni dalla B2 alla B1 nel 2010 (con Coppa Italia) e dalla B1 alla A2 nel 2011. In sei annate nel massimo torneo italiano il punto più alto della Pomì è stato raggiunto nelle stagioni 2014-15 e 2015-16. Nella prima ci fu la conquista dello scudetto di coach Davide Mazzanti, dopo aver battuto l’Igor Novara. Poi della Supercoppa Italiana (ottobre 2016) e della Champions League (aprile 2016) in finale contro il Vakıfbank Istanbul, con coach Massimo Barbolini alla guida. Mentre nell’ottobre del 2016 ha perso al tiebreak la finale del Mondiale per Club contro l’Eczacıbaşı Istanbul. Molto ricca anche la bacheca per quanto riguarda il Sand Volley: tre Scudetti, due Coppe Italia, due All Star ed una Supercoppa. Archiviato un 2017-18 molto avaro di soddisfazioni, la dirigenza casalasca ha optato per una rivoluzione a 360° sia per quanto concerne lo staff tecnico che l’organico. La guida tecnica è stata affidata a Marco Gaspari, marchigiano classe 1982, con un passato sulle panchine di Imoco Conegliano, Piacenza e Modena e all’estero in Azerbaijan. Completamente rinnovato il roster con la serba Danica Radenkovic (da Muszyna, Polonia) e Giulia Pincerato (Modena) che formano la diagonale con le opposte Polina Rahimova, nazionale dell’Azerbaijan (dal Fenerbahçe, Turchia) e detentrice del record mondiale di punti realizzati in una partita sola (57), e la statunitense Danielle Cuttino da Purdue University. Le schiacciatrici sono l’azzurra Caterina Bosetti (da Modena), la cubana Kenia Carcacess (da Ageo Medics, Giappone), la canadese Alexa Gray (da Soverato A2) e Francesca Marcon, esperta giocatrice con un passato a Conegliano, Busto Arsizio (dove ha vinto Scudetto e Coppa Cev). Le centrali sono il capitano Valentina Arrighetti (228 presenze e due titoli Europei con l’Italia), la polacca Agnieszka Kąkolewska e la giovane Giulia Mio Bertolo (da Orvieto A2). Giulia Spirito (da Busto Arsizio) e Silvia Lussana (da Legnano) sono i baluardi della seconda linea.

Le formazioni
Banca Valsabbina Millenium Brescia: 3 Biava, 4 Rivero, 5 Norgini (L), 6 Manig, 7 Di Iulio, 8 Pietersen, 9 Villani, 10 Parlangeli (L), 11 Washington, 14 Bartesaghi, 15 Nicoletti, 16 Veglia (K), 17 Baccolo, 18 Miniuk. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.
Pomì Casalmaggiore: 4 Mio Bertolo, 5 Spirito (L), 6 Lussana (L), 7 Marcon, 8 Gray, 9 Bosetti, 10 Radenkovic, 13 Arrighetti, 14 Carcacess, 15 Kakolevska, 16 Pincerato, 17 Rahimova, 20 Cuttino. Allenatore: Marco Gaspari. Assistente: Rossano Bertocco.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery