Pallavolo – La Revivre Axopower Milano torna a sorridere: Castellana Grotte sconfitta 3-1

/

Milano torna a sorridere, battuta 3-1 Castellana Grotte con Hirsch sugli scudi: il nuovo acquisto tedesco, MVP del match, con 25 punti

Potrà tremare, scivolare o inciampare, ma la Revivre Axopower Milano di Andrea Giani di certo non cadrà mai: Milano torna a sorridere e a vincere e lo fa con una prestazione di spessore contro Castellana Grotte nella quinta giornata di Superlega. Trascinati da un ispiratissimo Hirsch, la formazione milanese si impone in quattro set con i parziali 25-19, 25-17, 21-25 e 25-19.

Non era facile ripartire per la Powervolley Milano dopo la sconfitta di giovedì scorso rimediata contro Modena. Un 3-0 senza appello che avrebbe steso molte squadre come un pugile all’ultimo colpo del ko. Ed invece Giani ha saputo tirare fuori l’orgoglio ed il carattere dei suoi ragazzi che, nell’impianto del PalaYamamay di Busto Arsizio, hanno subito fatto capire con che spirito avrebbero giocato il match. Milano ha, per alcuni tratti, sovrastato l’avversario, approfittando degli errori dei pugliesi ma riuscendo a mettere il proprio opposto, il tedesco Hirsch (MVP della gara), nelle condizioni di poter armare il suo braccio caldo. A fine match, per l’ultimo arrivato in casa Revivre Axopower, saranno 25 punti con il 48% in attacco, ma soprattutto con 3 muri punti e ben 6 ace. È stata una Milano che ha saputo erigere il proprio muro (10 i punti finali nel fondamentale) con il tedesco coadiuvato da Kozamernik e Piano (che supera i 500 muri in carriera), che ha saputo certamente soffrire come accaduto nel terzo set, vinto dagli ospiti, ma che si è prontamente rialzata nel quarto e decisivo parziale. Ci sarà ancora qualcosa da limare come è logico che sia, ma questa Milano che il pubblico ha potuto apprezzare nel secondo set, assolutamente dominato, promette scintille.

La sconfitta di Modena è servita per risvegliare l’orgoglio di una squadra che continuerà a crescere, tentando di portare a casa punti importanti per la classifica, a partire dalla prossima sfida di mercoledì contro Sora. «Proveremo a fare bottino pieno anche contro Sora mercoledì – commenta Riccardo Sbertoli -. Oggi però ci godiamo questi tre punti per i quali siamo felicissimi. Dopo Modena abbiamo capito che l’unico modo per uscire da quel momento era farlo da squadra, sapendo che come collettivo avremmo potuto esaltare i singoli». E così è stato per una Milano che riparte dai 7 punti in classifica e da un sorriso, quello di squadra a fine partita, che ridona serenità ed entusiasmo a tutto l’ambiente.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery