Pallavolo – Brescia ko nel derby contro Bergamo, coach Mazzola: “paghiamo l’inesperienza. Classifica delle avversarie bugiarda”

Banca Valsabbina Millenium Savallese Brescia Credits: Rmc Sport

Ko casalingo per Brescia nel derby contro Bergamo: coach Mazzola analizza la sconfitta delle sue ragazze

Si è trattato di una gara intensa, combattuta e lottata, che ha entusiasmato il pubblico dei 1500 del PalaGeorge di Montichiari, ma che ha premiato la maggiore esperienza delle ospiti nei momenti decisivi dei finali dei set.

Mvp della partita è stata, Hanna Tapp, centrale della Zanetti, premiata da Manuel Fiori della Savallese Trasporti. La centrale americana con 16 punti (6 muri e 3 ace) è stata protagonista, e sempre sul fronte orobico in doppia cifra sono Mingardi e Olivotto con 13 punti a testa. Sugli scudi per la Banca Valsabbina Rivero e Nicoletti, entrambe hanno messo a segno 19 palloni vincenti a testa. Da sottolineare l’esordio stagionale di Judith Pietersen, entrata al posto di Villani nel corso del secondo parziale.

La Millenium di coach Enrico Mazzola scende in campo Di Iulio-Nicoletti in diagonale, Rivero e Villani schiacciatrici, capitan Veglia e Washington centrali, Parlangeli libero. Coach Bertini, da questa stagione alla guida di Bergamo, schiera Cambi opposta a Mingardi, in posto 4 Acosta e Courtney, Tapp e Olivotto al centro, Imperiali libero al posto della squalificata Sirressi.

Nel set d’apertura parte meglio la Banca Valsabbina (3-1), trascinata dagli attacchi di Nicoletti. La Zanetti non sta a guardare e con Tapp pareggia i conti, ma Rivero prontamente riporta in vantaggio la squadra di casa. Tapp blocca un attacco di Ribero, Nicoletti sigla il 9-5 e coach Bertini ferma il tempo (9-5). Bergamo ricuce lo strappo, ace di Tapp e pallonetto di Acosta fanno 9-8. Gi scambi sono equilibrati, la Banca Valsabbina mantiene un margine di vantaggio che oscilla tra i due e i tre punti. Courtney mette a terra la palla del del 15-13, risponde Washington in fast (16-13), un servizio vincente della nazionale Usa regala il 17-13 e Bertini gioca il jolly del secondo time out. La Zanetti resta in corsa arrivando poi al pareggio (17-17) e portandosi in vantaggio per la prima volta (18-19). Cambio in casa Bergamo con Loda per Acosta, e Brescia chiama un videocheck confermato dall’arbitro (19-21). Mazzola ferma il gioco per riordinare le idee e Bergamo rimette in campo Acosta per Loda. Mingardi sigla il 20-22, Rivero dimezza il gap (21-22). Nello scambio seguente (attacco Courtney) Bergamo chiama il videocheck, confermato il punto per la squadra ospite. La Zanetti ha in mano il set 21-24 e un muro di Tapp su Rivero chiude il primo parziale 21-25.

Il servizio di Mingardi mette in difficoltà la ricezione della Banca Valsabbina 2-4, Mazzola chiama subito il tempo per riorganizzare le contromosse. Tapp sigla il 3-6 ed un attacco out di Washington (dopo video check) regala il 3-7. Brescia accorcia con la centrale statunitense, Cambi in secondo tocco riporta la Zanetti a più quattro. Sul 4-9 Mazzola gioca la carta Pietersen, esordio stagionale per lei, su Villani. Nicoletti di forza suona la carica, ma Acosta riporta ancora a cinque le lunghezze di vantaggio della Zanetti. Un attacco in parallela di Nicoletti porta acqua al mulino della Banca Valsabbina (10-12), ed il duo Washington-Rivero permette a Brescia di restare in scia delle ospiti (12-14). Pietersen di precisione regala il punto del 14-15, la rimonta si completa (15-15), grazie ad un attacco out di Acosta. Bertini ferma il gioco e la schiacciatrice venezuelana riporta Bergamo in vantaggio (15-16). Brescia rinforza la ricezione con l’ingresso di Norgini per Rivero ed è brava ad agguantare il pareggio con Nicoletti a quota 18, rientra Rivero ed è proprio l’attaccante iberica a siglare l’attacco vincente del 18-20. Tapp (attacco vincente e muro) consente alla Zanetti d’impattare (21-21). Rivero sigla il 23-22 quindi Mazzola alza il muro con Bartesaghi per Di Iulio, ma Bergamo pareggia (servizio out di Nicoletti) ma nell’azione dopo regala il set ball alla Banca Valsabbina. Bergamo la annulla e si regala una palla set, trasformata da Acosta.

La Banca Valsabbina parte nel terzo set con un piglio più aggressivo e Villani rientrata per Pietersen. Nei primi scambi, dopo un susseguirsi di chiamate video check, Brescia prende il largo 13-10, Mingardi sigla il 14-13 e tiene Bergamo in scia. Tapp di astuzia regala quindi il pareggio alla Zanetti  (15-15). Villani non ci sta e con una diagonale millimetrica regala il 18-17. Trascinata dallo straordinario pubblico del PalaGeorge, la Banca Valsabbina chiude il 21-18 con Villani ed ancora l’attaccante toscana ad andare a punto (22-18). La Zanetti diminuisce il gap (23-20), Mazzola chiama time-out e Bergamo si avvicina pericolosamente (23-22), Villani in mani out (dopo video check) regala due palle set. Mingardi annulla la prima, Nicoletti trasforma la seconda.

Il quarto set prende il via all’insegna dell’equilibrio. Bianconere e rossoblù si alternano al comando del punteggio sino a quando la Zanetti allunga 9-11, Villani ed un muro di Nicoletti griffano il pareggio. Rivero da posto 4 segna il 12-11, Mingardi risponde (12-12), Bergamo si riporta in vantaggio (13-14) ma la Banca Valsabbina non molla: Washington segna il 16-15, dopo un bel recupero di Parlangeli, ma Bergamo controbatte 16-17. E’ una guerra di nervi. Villani pareggia i conti a quota 18. Mingardi regala il 19-21 e la Banca Valsabbina interrompe il gioco con un tempo discrezionale: Rivero accorcia (20-21) e Bertini inverte la diagonale (Smarzek e Carraro per Cambi e Mingardi). Un fallo di invasione fischiato a Bergamo pareggia i conti ma Acosta regala la palla match alla Zanetti, e sempre l’attaccante venezuelana chiude i conti.

Nel prossimo turno la Banca Valsabbina sosterrà il turno di riposo. Le Leonesse ritorneranno in campo nell’ottava giornata, domenica 2 dicembre (ore 17) al PalaRadi di Cremona contro la Pomì Casalmaggiore, mentre per rivedere la Millenium tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari si dovrà attendere, domenica 9 dicembre (ore 17), quando le bianconere di Mazzola affronteranno l’Uyba Busto Arsizio .

Post partita

Enrico Mazzola (Banca Valsabbina Millenium Brescia): “La posizione in classifica di Bergamo era falsa. E’ stata una gara combattuta e giocata ad alto livello, al limite delle nostre possibilità. L’unico rammarico sono state le situazioni facili dove non abbiamo chiuso il punto, come molte free-ball, spesso per colpa della nostra inesperienza. La pausa sarà importante per ricaricare le pile sia e livello fisico che mentale”.

Matteo Bertini (Zanetti Bergamo): “Non è stata una gara per nulla facile. Brescia ha un ottima correlazione muro e difesa, è stata una vittoria di carattere, è stata una vittoria di cuore per noi, dobbiamo affrontare il campionato gara dopo gara”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery