MotoGp, Valentino Rossi punge la Dorna: “aspettano sempre di farci correre alle 15, ma la soluzione è un’altra”

valentino rossi AFP/LaPresse

Un tremendo acquazzone sta flagellando Sepang, rendendo impossibile la disputa delle qualifiche. Un problema che potrebbe ripresentarsi anche domani, anche se Valentino Rossi avrebbe la soluzione per evitarlo

Il temporale tanto atteso è arrivato in Malesia, rendendo praticamente impossibile la disputa delle qualifiche del Gp di Sepang. Pioggia forte e piloti tutti fermi al box, in attesa di un miglioramento delle condizioni che appare al momento difficile.

AFP/LaPresse

Valentino Rossi staziona tranquillo vicino alla sua Yamaha, sottolineando come una soluzione ci sarebbe per evitare tutto questo caos: “purtroppo le condizioni in Malesia sono sempre queste, negli ultimi anni ha sempre piovuto molto e le ultime due gare le abbiamo fatte sul bagnato. Purtroppo ci fanno sempre aspettare di correre alle 15, l’unico modo per fare una gara asciutta domani sarebbe quello di partire prima, per esempio a mezzogiorno. Se la pioggia calasse di intensità, potremmo fare le qualifiche ma al momento non sembra affatto. Ieri siamo partiti bene, oggi abbiamo lavorato di più sulle gomme usate, non vado male ma qualcosina ci manca per essere con i più forti. Ieri quando ho messo la media nelle Fp2 sono andato molto forte, avevo un passo buono, stamattina l’ho riprovata e ho fatto più fatica. Sembra che tutti siano sulla soft dietro, io sono un po’ a metà, è sempre difficile capire, abbiamo poche gomme per fare prove a sufficienza, siamo nel mezzo. Bagnaia? La pressione del mondiale sicuramente si fa sentire, anche se non ho parlato con lui. La cosa migliore sarebbe fare una gara normale, ma quando non sei tu che ti giochi il mondiale è facile. L’obiettivo primario è perdere meno di 10 punti da Oliveira“.

Valuta questo articolo

3.7/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery