MotoGp – Test Valencia, Marquez prova il nuovo motore e dà un’occhiata a Jorge Lorenzo: “per lui non è facile come per gli altri”

marc marquez AFP/LaPresse

Marc Marquez commenta la sua seconda giornata di test a Valencia: il pilota spagnolo terzo nella classifica dei tempi di oggi

Nella seconda ed ultima giornata di test a Valencia Maverick Vinales ha segnato, proprio come ieri, il tempo più veloce tra i piloti scesi in pista. Dopo lo spagnolo della Yamaha, i più veloci sul circuito Ricardo Tormo sono stati Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Nono Valentino Rossi.

marc marquez

AFP/LaPresse

Marc Marquez, campione del mondo in carica, dopo al seconda giornata di test ha affidato il suo pensiero a Motorsport.  “Abbiamo iniziato la giornata andando molto veloce, a quel punto abbiamo deciso di provare le cose nuove. – ha svelato lo spagnolo – Con questo lavoro si perde sempre un po’ di tempo, ma è necessario stare nel box per analizzare i dati. Ci siamo concentrati su due nuove moto, due diverse specifiche a livello di motore. Abbiamo migliorato, cercando piccole cose e raccogliendo molte informazioni. Ora è il momento di analizzare tutto e provare a fare un altro passo avanti a Jerez”.

“Noi non abbiamo problemi a frenare la moto, li abbiamo avuti in passato, ma ora siamo messi bene.– ha spiegato il numero 93 del Motomondiale – Quello che stiamo cercando è più potenza. Ma poi devi riuscire a combinarla con il primo tocco del gas per essere in grado di guidare bene la moto, solo che è un compromesso difficile da trovare e stiamo lavorando per quello. Al termine della sessione la pista era buona, avrei potuto montare una gomma nuova e cercare di fare un tempo, ma sono uscito per provare delle cose, non per essere il più veloce. Non era giornata. Mi è stato proibito di cadere: la squadra mi ha detto che se lo avessi fatto, non sarei andato ai test di Jerez (quello della settimana prossima). Mi hanno minacciato di mettermi in punizione se avessi rotto una delle moto nuove. Per questo sono stato calmo, provando le cose che erano rimaste in sospeso, anche se non siamo riusciti a completare il programma, perché ieri abbiamo fatto pochi giri e anche oggi abbiamo cominciato tardi” ha spiegato.

marc marquez

AFP/LaPresse

“Il nuovo motore funziona un po’ di più, stanno cercando di migliorarlo, ma abbiamo già visto che si può fare. Sono prototipi che hanno bisogno di essere affinati a livello di affidabilità e di consumo. – ha spiegato Marquez – Dobbiamo scegliere le gomme dure davanti perché forziamo molto la gomma anteriore. Dobbiamo cercare di forzare meno, in maniera che ci siano meno cadute. La verità è che oggi è stata la prima volta da quando abbiamo le gomme Michelin che abbiamo girato tutto il giorno con la soft sull’anteriore”.

Infine, su Jorge Lorenzo, Marc ha concluso: “sta migliorando, la Honda non è una moto facile. Quando un pilota guida per la prima volta la Honda fa quasi sempre fatica, mentre con un’altra è più facile essere veloci. Come ad esempio Morbidelli e Bagnaia, che penso siano le due sorprese di questi test”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery