MotoGp, Iannone highlander: “ho il piede gonfio e dolore al ginocchio, ma l’Aprilia mi dà buone sensazioni”

iannone Costanza Benvenuti/LaPresse

Il pilota dell’Aprilia ha riportato qualche acciacco dopo la caduta, parlando però in termini positivi della moto e del suo comportamento

Andrea Iannone sembra già essersi preso l’Aprilia, i risultati dei test di Jerez lo stanno confermando. Il feeling del pilota italiano con la moto cresce di giorno in giorno, un fattore importante in vista della prossima stagione: “ancora non riesco a spingere e ad andare al 100%, quindi non sono molto preoccupato” le parole di ‘The Maniac‘ riportato da Motorsport.com.

Iannone

Foto LaPresse – Pietro Masini

L’Aprilia credo che abbia una buonissima base, ma ci sono diverse cose da mettere a posto, sia sul lato elettronico che su altro, che sono un po’ l’ABC. Evidentemente, non hanno avuto indicazioni sotto a determinati aspetti e io adesso le sto fornendo. Anche questo aspetto mi rende ottimista, sono molto tranquillo perché c’è voglia di fare bene e sento che sono in un gruppo che sta cercando di offrirmi il massimo supporto possibile. Questo è quello che mi aspettavo, quindi sono molto contento. Ovviamente non pretendevo di finire i test del 2018 davanti a tutti, ma in fin dei conti non siamo così lontani. Ci sono cose molto positive sulla moto. Bisogna sistemare alcune cose, ma credo che siano fattibili. Non è una moto che ha dei grandissimi problemi, perché curva molto bene ed è molto agile. Dobbiamo migliorare l’accelerazione e controllare meglio l’impennata, ma sono cose che non mi preoccupano. Non c’è bisogno adesso di una moto nuova, la base che abbiamo ha ancora del margine. Dobbiamo capire meglio quello che abbiamo a disposizione e poi capire dove agire. La caduta? Ho male sotto al ginocchio, poi ho il piede gonfio, che è diventato nero sotto, ma perché ho preso una bella botta, quindi è normale“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery