Mondiali Calcio 2030 – Quattro paesi balcanici pensano alla candidatura condivisa

AFP PHOTO / Mladen ANTONOV

Quattro paesi balcanici valutano la candidatura condivisa per ospitare i Mondiali di calcio 2030

Serbia, Bulgaria, Romania e Grecia stanno valutando la possibilità di ospitare la Coppa del mondo di calcio del 2030. “Il presidente della Serbia (Aleksandar Vucic) ha avuto l’idea di ospitare un importante evento sportivo“, ha detto il primo ministro greco Alexis Tsipras nella città costiera bulgara di Varna. “Vogliamo esplorare le possibilità“. La possibilità di presentare una candidatura ufficiale sarà discussa nei prossimi mesi. I paesi si incontrano regolarmente per incoraggiare la cooperazione regionale e i prossimi colloqui sono in programma a Belgrado a dicembre.

Il periodo per presentare le candidature per la Coppa del Mondo 2030 non è ancora aperta ma a 100 anni dal primo evento in Uruguay, l’offerta congiunta di Uruguay, Argentina e Paraguay è nelle fasi avanzate. Il Marocco, che ha recentemente fallito per il 2026, potrebbe riprovarci forse con Algeria e Tunisia. Anche l’Inghilterra potrebbe essere interessata ad una candidatura combinata con Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Dal 2026 negli Stati Uniti, in Messico e in Canada, il torneo avrà 48 squadre. La prossima Coppa del Mondo, 2022 in Qatar, è prevista per essere l’ultima con 32 squadre, anche se questo è ancora in discussione. (Spr/AdnKronos)

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery