Milan, senti Higuain: “ripagherò la fiducia della società. L’errore contro la Juve mi ha fatto crescere. Ibra? Dico che…”

higuain Spada/LaPresse

Gonzalo Higuain non vede l’ora di poter scendere in campo: nessuna voglia di riscatto, il bomber argentino è solo ‘più maturo’ e volenteroso di far bene dopo la squalifica post espulsione con la Juventus

Costretto a restare fuori dal campo per le gare di Serie A, a causa dell’espulsione e della squalifica per due giornata rimediate dopo i fatti di Milan-Juventus, Gonzalo Higuain scalpita per ritornare in campo in Europa League. Il bomber argentino, nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport, ha spiegato di voler ripagare la fiducia dell’ambiente rossonero, aiutando il Milan a raggiungere gli obiettivi prefissatisi ad inizio stagione: “voglia di riscatto? È una parola che ho sentito in tutta la mia carriera ma non mi devo riscattare né io né il Milan. Gioco da 13 anni in Europa e dimostrerò che quell’errore con la Juve mi ha fatto migliorare ancora, voglio dimostrare alla società che non ha sbagliato con me. Aiuterò il Milan a centrare tutti gli obiettivi possibili, posso dare molto di più. Non mi fa bene stare fuori, ho tanta voglia di giocare e aiutare il Milan a centrare gli obiettivi. Capisco che vende dire che sto male qui, che sono incazzato, nervoso ma a me interessa quello che sento io e la società e la squadra sanno che sono felice qui. Mercato? Manca molto e poi dobbiamo pensare a domani. Chi arriva a gennaio? La testa è al Dudelange. Ibra è un grande giocatore, piace a tutti giocare con i big. Ma qui abbiamo anche un ragazzo che ha grandissimo futuro come Cutrone e voglio insegnargli tutto quello che so”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery