Le confessioni di Cristina Pensa sono da brividi, l’ex di Ayrton Senna racconta: “sapeva che la sua vita sarebbe stata breve”

Dal racconto shock su Ayrton Senna all”appello’ a Gullit: le confessioni di Cristina Pensa sono da brividi

Un racconto da brividi, emozionante e straziante: Cristina Pensa, ex modella italiana, è stata ospite oggi di Caterina Balivo nel suo programma “Vieni da me”. Cristina Pensa, che ha avuto anche una piccola parentesi da tronista di Uomini e donne nell’ormai lontano 2004, ha raccontato la sua storia d’amore con Ayrton Senna, campione di F1, morto l’1 maggio 1994 a causa di un incidente ad Imola.

Tutto è nato dalla passione per i motori di un fratello di Cristina, che è riuscito a convincerla ad assistere dal vivo ad un weekend di gara. L’ex modella si è allora recata a Monza dove, anche grazie alle amicizie del fratello, ha conosciuto il pilota brasiliano, ancora alle prime armi. Dopo aver scambiato quattro chiacchiere, Senna ha invitato nella sua casa di Montecarlo la bella Cristina che in un primo momento ha però rifiutato: “per me gli occhi sono lo specchio dell’anima, non vedevo un ragazzo malizioso, mi sono lasciata andare. Poi strada facendo ci pensavo, ma come sarà, che vorrà. Alla fine sono andata. Come metto la sacca all’entrata, tre secondi dopo non c’è più, era in camera da letto. Per cui gli ho detto ‘senti bello vieni qua’, un po’ in portoghese un po’ in italiano, gli ho detto va bene tutto, facciamo un discorsettino prima di e poi quello che dio vorrà, prima ci dobbiamo guardare negli occhi. E lui mi tappa subito la bocca col dito, ‘calma, non c’è malizia’ ed era così, ha raccontato nel programma di Rai Uno.

L’ex modella ha poi raccontato un retroscena da brividi, il motivo che l’ha spinta ad interrompere la relazione con Senna, durata due anni: “lui diceva ‘so quello che faccio, faccio il pilota so a cosa vado incontro, esco la mattina e non so se torno la sera‘. Si è lasciato andare ad Imola, non l’ho mai raccontato a nessuno, a febbraio del ’90, nelle prove di Imola in McLaren, ci trovavamo durante le prove e mi ha detto ho bisogno di parlarti e lì poi io ho chiuso, mi ha detto ‘guarda, non lo so, ma ho un brutto presentimento nella mia vita, che io non vivrò a lungo’, per tanto tempo e mentre salivamo in camera sul divanetto della camera da letto c’era un libro con la storia di Gilles Villeneuve, io mi sono ghiacciata, ho detto cosa significa, ‘ma sì, gran pilota, bella vita’, e io l’ho guardato e lui mi ha detto ‘penso che questa sarà anche la mia fine’. A febbraio ’90 ho detto basta, a 22 anni non me la sentivo“.

Terminata la storia d’amore con Senna, Cristina ha proseguito la sua carriera da modella ed ha incontrato Gullit, l’uomo che ha poi sposato e col quale ha avuto due figli. Pochi giorni prima delle nozze con l’ex calciatore però una notizia tragica ha in qualche modo cambiato la vita della Pensa, la morte di Ayrton Senna.

L’ex modella ha iniziato a piangere a dirotto e, ancora sotto shock ha sposato Gullit pochi giorni dopo. Una serie di incomprensioni e diverse dicerie sul suo conto, hanno però piano piano rovinato il matrimonio di Cristina Pensa: “tante cose non ce le siamo dette, abbiamo interrotto tanti discorsi, lui nel momento che è morto Senna, per il rispetto del pilota ha detto no comment, e ha detto che non voleva parlare, è stato un atteggiamento decoroso. Però poi, io credo che quando soffri che qualcuno non c’è più, la morte chiude tutto, io mi sono appoggiata tantissimo a Gullit, nella sofferenza. A lui gli ho dato una sensazione che non fossi innamorata più di lui, ma che fossi innamorata di Ayrton. Il matrimonio si è incrinato proprio per questo, poi lui è voluto andare all’estero e tagliare proprio con l’italia perchè c’erano dei ricordi importanti. Quello che ti dicono all’orecchio fanno male, distruggono dei matrimonio, tu puoi far di tutto ma se in quel momento quella persona è cieca”.

Cristina Pensa ha poi parlato al suo ex marito a cuore aperto, dimostrando di essere ancora innamorata di lui e di essere disposta a riprendere in mano il loro matrimonio: “la mia porta è sempre aperta, mi dispiace tantissimo di quelle incomprensioni, tutte le situazioni che sono successe, soprattutto per i nostri ragazzi, che ti vogliono bene e ti amano, buttiamo sabbia su tutto, guardiamo avanti, il passato è passato e non torna più“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery