Cinica e imperforabile, la Juventus ‘scherza’ con il Valencia: Allegri dirige un’orchestra perfetta

Fabio Ferrari/LaPresse

Basta un gol di Mandzukic alla Juventus per battere il Valencia e volare agli ottavi di Champions League con una giornata d’anticipo

Massimo risultato con il minimo sforzo, facendo sfoggio della propria superiorità. La Juventus scherza con il Valencia, lasciandolo in partita solo per tenere alta la concentrazione, non dando mai la sensazione di poter subire le avanzate spagnole.

Juventus

Fabio Ferrari/LaPresse

Il colpo di testa di Diakhaby alla fine del primo tempo rappresenta l’unico pericolo per la porta bianconera, ma se anche Szczesny fa il fenomeno, allora questo non può che essere l’anno giusto per salire sul tetto d’Europa. Gli ottavi di Champions League sono già in tasca con una giornata d’anticipo, merito di quattro vittorie in cinque partite, un ruolino macchiato solo dal ko subito contro il Manchester United al termine di una partita davvero paradossale. Sedicesimo successo su diciotto gare disputate quest’anno, questa Juve è una macchina perfetta, un’orchestra che suona all’unisono sotto la direzione di Allegri. Chiellini e Bonucci comandano in difesa, Pjanic e Bentancur ordinano il centrocampo, Ronaldo e Dybala emozionano in attacco, con Mandzukic che si prende la briga di segnare per portare a casa tre punti meritatissimi.

Fabio Ferrari/LaPresse

Il Valencia ci prova, ma nulla può al cospetto di una squadra costruita per vincere e divertire. Il doppio passo con cui CR7 ispira la rete dell’1-0 è una delizia per lo Stadium, che si alza e applaude l’alieno venuto da Madeira. Un uomo capace di spostare gli equilibri, un giocatore fantastico che lascia di stucco al solo tocco di palla. E’ a lui che la Juventus si affida per sovrastare gli avversari, è a lui che i compagni consegnano la palla consapevoli che farà sempre la cosa giusta. La strada è tracciata, la squadra di Allegri marcia a ritmi insostenibili, i tifosi bianconeri cominciano già a leccarsi i baffi.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery