Golf, Eurotour – Paratore scala la classifica dell’Australian PGA Championship: nel Mauritius Open azzurri ko dopo 2 giri

renato paratore Carlo Lannutti/LaPresse

Renato Paratore scala la classifica dell’Australian PGA Championship: nel Mauritius Open azzurri ko dopo 2 giri

Con un ottimo recupero Renato Paratore è salito dall’81° al 41° posto con 143 (73 70, -1) colpi nell’Australian PGA Championship, torneo organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, che si sta svolgendo sul percorso del RACV Royal Pines Resort (par 72) a Benowa, sulla Gold Coast nel Queensland in Australia.

Con un parziale di 65 (-7), miglior score del turno, e il totale di 135 (70 65, -9) ha preso il comando l’australiano Cameron Smith, campione in carica, che precede cinque connazionali: Jake McLeod e Marc Leishman, secondi con 136 (-8), Matt Jager, Christopher Wood e Dimitrios Papadatos, quarti con 137 (-7). In sesta posizione con 138 (-6) lo statunitense Harold Varner III e in 21ª con 142 (-2) l’altro americano Troy Merritt.

Cameron Smith, 25enne di Brisbane che svolge la sua attività sul PGA Tour dove vanta un titolo, ha messo insieme otto birdie e un bogey per la leadership. Cammino in altalena di Renato Paratore, ma efficace, con sei birdie e quattro bogey per il 70 (-2). Il montepremi è di 1.500.00 dollari australiani (circa 950.000 euro).

EUROTOUR: NEL MAURITIUS OPEN AZZURRI OUT DOPO DUE GIRI – Lo statunitense Kurt Kitayama è il nuovo leader con 130 (65 65, -14) colpi dell’Afrasia Bank Mauritius Open, torneo organizzato da European Tour e Sunshine Tour in svolgimento sul percorso del Four Seasons GC Mauritius at Anahita (par 72), a Beau Champ nell’isola di Mauritius. Sono usciti al taglio i cinque azzurri in gara: Guido Migliozzi, 66° con 143 (73 70, -1), out per un colpo, Lorenzo Gagli, 78° con 144 (72 72, par), che ha ceduto nelle ultime buche, Filippo Bergamaschi, 89° con 145 (70 75, +1), Matteo Manassero, 135° con 150 (76 74, +6), ed Edoardo Molinari, 144° con 153 (77 76, +9).

Kurt Kitayama, con il secondo 65 (-7, nove birdie, un doppio bogey) di fila, ha superato l’indiano S. Chikkarangappa (132, -12) in vetta dopo un giro insieme al francese Victor Perez, ora terzo con 133 (-11) alla pari con il connazionale Matthieu Pavon. Al quinto posto con 134 (-10) l’irlandese Gavin Moynihan e al sesto con 135 (-9) il sudafricano Trevor Fisher jr. Sono al 25° con 139 (-5) altri due sudafricani, il campione Ernie Els e Dylan Frittelli, che difende il titolo. Il montepremi è di un milione di euro.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery