Roma, Di Francesco in emergenza: “De Rossi non convocato, out anche con il Cska. Su Pastore e Kluivert…”

Di Francesco Roma LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

L’allenatore giallorosso dovrà fare a meno di De Rossi in occasione della sfida contro la Fiorentina, in programma domani al Franchi

Siamo in ritardo rispetto alle altre ma c’è tutto il tempo per recuperare e agganciare chi sta avanti, non mi piace adesso dire che lotteremo per il quarto posto. Il Milan dopo il derby era sotto e aver vinto 2 gare gli ha permesso di accorciare, nelle ultime 7 abbiamo perso solo una partita, come ruolino di marcia siamo cresciuti. Pretendo che facciamo risultati ma anche prestazioni migliori“.

Eusebio Di Francesco è pronto alla trasferta del Franchi contro la viola dove la Roma dovrà risalire la china per restare agganciata al treno delle prime: “ci sono tre competizioni: la Coppa Italia deve cominciare, in Champions stiamo andando bene e in campionato siamo in ritardo. Oggi non so dire in che modo mi riterrò soddisfatto a fine stagione – prosegue l’allenatore della Roma durante la conferenza stampa della vigilia – mi alzo ogni mattina per dare il 100% per questa maglia e questi colori. Faccio questo lavoro con grande passione, ancor di più in questo momento. Insieme abbiamo la possibilità di prenderci tante soddisfazioni“.

Per quanto riguarda la situazione infortunati, Di Francesco sottolinea: “De Rossi non è convocato e sarà out anche in Champions contro il CSKA, mentre Manolas sarà disponibile. Kluivert e Pastore sono convocati. Cristante dal punto di vista fisico è risultato uno dei migliori della squadra, ma predomina per tutti l’aspetto mentale. Su questo ragazzo stiamo lavorando, lui lavora molto bene, ma non so dire se sarà o meno il sostituto di De Rossi. Vediamo, c’è anche Pellegrini che può fare quel ruolo“.

Sul cammino fin qui dei giallorossi, l’allenatore abruzzese conclude: “sono state tante situazioni, anche a livello tattico, non abbiamo mai avuto tanta continuità nell’interpretare le gare. La forza che ti da la possibilità di stare nella metà campo avversaria e di aggredire è quello che ci manca più di tutti. Dobbiamo dare il senso di dominare le gare attraverso determinate situazioni“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery