Ferrari, Finali Mondiali 2018: in scena a Monza la strepitosa festa della Casa del Cavallino Rampante [FOTO]

/

Nella giornata conclusiva il paddock è stato letteralmente invaso dagli appassionati e fan che hanno potuto ammirare l’intera gamma stradale e quaranta vetture leggendarie

Oltre 30.000 persone hanno raggiunto l’Autodromo Nazionale di Monza per la giornata conclusiva delle Finali Mondiali Ferrari, in cui sono stati assegnati i titoli mondiali delle quattro classi del Ferrari Challenge ed è andato in scena un grandioso show che ha visto coinvolte quasi cento vetture del Cavallino Rampante. Nei quattro giorni dell’evento sono state oltre 50.000 le presenze in circuito nonostante la pioggia che ha disturbato le prime gare del fine settimana.

All’ultima giornata delle Finali Mondiali non sono voluti mancare il Chief Executive Officer, Louis Camilleri, il Managing Director della Gestione Sportiva, Maurizio Arrivabene, e il Chief Marketing and Commercial Officer, Enrico Galliera, che hanno premiato i nuovi campioni del mondo del Ferrari Challenge e hanno poi assistito allo show messo in pista da Attività Sportive GT. A dare spettacolo su quattro F60 sono stati Marc Gené, Giancarlo Fisichella, Andrea Bertolini e Davide Rigon che è stato poi anche protagonista della parte di spettacolo offerta da Competizioni GT con le 488 GTE impegnate nel World Endurance Championship e le 488 GT3 protagoniste dell’International GT Open e del Pirelli World Challenge. Agli alfieri ufficiali si sono quindi unite le monoposto di F1 Clienti e le auto dei Programmi XX oltre ai membri dei Ferrari Owners Club. Sugli spalti oltre ai tifosi anche i membri degli Scuderia Ferrari Club e molti dipendenti Ferrari giunti da Maranello.

Nella giornata conclusiva il paddock è stato letteralmente invaso dagli appassionati e fan che hanno potuto ammirare l’intera gamma stradale, quaranta vetture leggendarie che hanno legato il proprio nome alla storia di Monza e le nuove Ferrari 488 Pista Spider e Monza SP1 ed SP2. Per dieci fortunati dipendenti giunti da Maranello c’è stata anche l’esperienza indimenticabile di un hot lap su una 488 GTB del Corso Pilota insieme ad uno dei campioni di Competizioni GT.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery