F1, retroscena Vasseur: “ecco quando ho contattato Raikkonen per proporgli il sedile dell’Alfa-Sauber”

Vasseur Photo4/LaPresse

Il team principal della scuderia svizzera ha rivelato di aver contattato Raikkonen il lunedì successivo il Gp di Monza, non prima

Emergono nuovi retroscena relativi al passaggio di Kimi Raikkonen all’Alfa-Sauber, scuderia con cui il finlandese correrà per le prossime due stagioni agonistiche.

LaPresse/Photo4

Frederic Vasseur è uscito allo scoperto svelando la tattica utilizzata per convincere Iceman, sottolineando di aver aspettato l’annuncio della Ferrari prima di agire: “credo che il pilota debba essere il punto centrale del progetto di una squadra. Ho sempre avuto questa idea. Una delle capacità del pilota deve essere quella di ‘portarsi con sé’ la squadra e puntare in una direzione chiara. Avere nel box qualcuno come Raikkonen con un’enorme esperienza sarà un grande passo avanti per noi. Non abbiamo ancora lavorato insieme, ma abbiamo avuto alcune chiacchierate che definirei positive. Ho delle ottime sensazioni su di lui perché abbiamo lo stesso approccio: andiamo entrambi diretti al punto. Migliorare è molto più semplice quando agisci in questo modo, con Kimi si è creato già un ottimo feeling in vista della prossima stagione”.

raikkonen

photo4/Lapresse

Il team principal dell’Alfa-Sauber poi svela: “contatti con Kimi già la domenica di Monza? No, ma il lunedì. Non volevo disturbarlo nel fine settimana della gara, non volevo muovermi prima che ci fossero annunci o cose di questo tipo. Volevo essere corretto con tutti. Una volta che c’è stato l’annuncio da parte della Ferrari noi ci siamo mossi, esattamente il giorno successivo. Abbiamo il vantaggio che siamo a 25 minuti di distanza da dove vive Kimi, lui infatti è venuto già quattro volte in fabbrica. E’ importante per il team vedere questo tipo di impegno e avere la sensazione di essere spinti dal pilota. Ho chiesto un paio di volte ai piloti di andare in fabbrica durante la stagione per motivare i ragazzi. Siamo molto più piccoli rispetto agli altri team e l’unico modo per noi di bilanciare questo aspetto è di spingere tanto e la motivazione deve arrivare anche dai piloti”.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 8 voti.
Please wait...


FotoGallery