Europa League, il Milan pareggia a Siviglia: girone apertissimo, ma la sfortuna perseguita Gattuso

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

  • LaPresse/Spada

    LaPresse/Spada

/

Europa League, il Milan ha pareggiato lasciando apertissima la questione passaggio del turno ma perdendo ancora pedine per le prossime gare

Europa League, Milan e Betis Siviglia hanno pareggiato 1-1 in terra spagnola. Il girone è dunque ancora apertissimo, con il Betis che mantiene un punto di vantaggio sui rossoneri e l’Olympiacos. Una gara dai due volti, con un primo tempo totalmente dominato dagli spagnoli, passati in vantaggio con Lo Celso, la ripresa invece è stata tutta rossonera. Il pari è arrivato dai piedi di Suso, uno che in questa stagione ha dimostrato d’aver fatto il salto di qualità. Gattuso però non può certo sorridere, dato che, dopo l’infortunio molto grave occorso a Biglia, ha perso oggi altre due pedine. Musacchio è uscito dal campo in barella dopo uno scontro con Kessiè, mentre Calhanoglu ha avuto un problema fisico a ridosso della fine della partita, uscendo anch’esso anzitempo dal campo. Insomma, un Milan non fortunato in questa fase della stagione ed ora c’è il big match contro la Juventus da affrontare. Tornando all’Europa League, nelle ultime due gare contro Dudelange ed Olympiacos, i rossoneri si giocheranno un passaggio del turno assolutamente alla portata della squadra di Gattuso, a patto che durante la sosta il tecnico riesca a recuperare qualche pedina importante.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery